Musa Barrow è la seconda “integrazione”, così come le ha definite Walter Sabatini, del mercato invernale del Bologna. L’attaccante classe 1998, nato in Gambia, è già in città dalla serata di ieri e dopo aver dormito in un noto hotel, stamattina ha svolto le visite mediche di rito. Prima all’Isokinetic e poi al Palazzo dello Sport dove ha ricevuto anche l’idoneità sportiva. Oggi potrebbe essere anche la giornata decisiva per mettere le firme sui contratti e fare diventare ufficiale il suo passaggio dall’Atalanta al Bologna.

Barrow si legherà per 4 stagioni e mezzo al club rossoblù, per un’operazione che si dovrebbe chiudere sul prestito di 18 mesi con obbligo di riscatto a Giugno 2021. Saranno circa 13 i milioni che il Bologna verserà nelle casse della società bergamasca più qualche bonus sui 6 milioni di euro.

I prossimi giorni saranno decisivi per capire se Musa Barrow possa essere a disposizione di Sinisa Mihajlovic e quindi convocabile per la partita interna contro l’Hellas Verona, in programma domenica 19/01 alle 15:00. Il Bologna spera di riuscire a sbrigare le ultime pratiche ma non è da escludere la possibilità che il suo tesseramento slitti alla settimana prossima per ragioni burocratiche-finanziarie.

Barrow è rossoblu.

Barrow al Bologna

[foto di Alberto Mariani]