Radio Nettuno

Arsene Wenger vince la sua settima FA CUP e spegni i sogni di gloria del Chelsea

28 Maggio 2017
Arsene Wenger vince la sua settima FA CUP e spegni i sogni di gloria del Chelsea

Arsenal – Chelsea 2-1

Marcatori:  5’Sanchez (A), 77’Diego Costa (C), 79′ Ramsey(A)

L’Arsenal di Arsene Wenger supera 2-1 il Chelsea in una splendida finale di FA Cup e l’allenatore francese diventa il manager più vincente della storia della vecchia Coppa d’Inghilterra con sette successi.

Antonio Conte, deve abbandonare l’idea di duplete eguagliando  quello che aveva fatto Ancelotti al suo esordio in Premier, il verdetto è giusto, anche se il primo gol firmato da Sanchez, è viziato da un tocco di mano dell’attaccante cileno.

L’Arsenal ha dominato nel primo tempo, ha colpito due pali ed ha rialzato subito la testa dopo aver incassato il pareggio di Costa, con i Blues in dieci per l’espulsione di Moses, poi arriva la rete decisiva di Ramsey che ha punito una sbandata collettiva della difesa del Chelsea e a quel punto l’Arsenal ha sfiorato più volte anche il tris, con il solito egoista Ozil.

LA PARTITA:

Bellissima finale, in una Wembley super pattugliata e blindata dalla polizia, in tribuna i due grandi capi di Arsenal e Chelsea: lo statunitense Stan Kroenke e il russo Roman Abramovich.

Neanche  il tempo di partire e subito segnano i  Gunners, azione  convulsa sulla trequarti e pallone che Sanchez si trascina avanti con petto e mano, il guardalinee Gary Beswick alza  la bandierina ma solo per segnalare  la posizione di fuorigioco di Ramsey, che però non interviene, i giocatori del Chelsea si fermano e Sanchez piazza la stoccata dell’1-0, con i giocatori del Chelsea che corrono verso il guardalinee, insieme all’arbitro Taylor, un po’ di confusione ma il gol di Sanchez viene convalidato.

L’Arsenal, costretto ad utilizzare Mertesacker in una difesa priva di Koscielny, Gabriel e Mustafi, è padrone del campo, Sanchez cerca il bis al 14’, Cahill due minuti dopo respinge sulla linea una conclusione di Ozil, al 19’ è il palo a salvare il Chelsea sul colpo di testa di Welbeck e Ramsey non riesce a segnare il gol del 2-0, il Chelsea si scuote solo al 28’, con un salvataggio di Ospina su Diego Costa, ma appena sessanta secondi dopo, nuovo salvataggio sulla linea di Cahill, stavolta su Welbeck.

Nel secondo tempo si riparte e si vede un altro Chelsea, che alza  il ritmo e chiude l’Arsenal nella sua metà campo, splendida la parata di Ospina su Moses al 51’, poi ci prova anche Pedro,  Conte fa il primo cambio dentro Fabregas, fuori Matic, al 68’ l’altro episodio chiave del match,  Moses  già ammonito, si tuffa in area, secondo cartellino giallo, per simulazione ed espulsione automatica.

Il Chelsea si ritrova in dieci non molla e Diego Costa, pareggia al 76’ controlla alla perfezione un lancio di Willian ed infila il pallone in rete, Wenger inserisce immediatamente  Giroud e manda sotto la doccia Welbeck, il francese al primo tocco al pallone vede Ramsey libero al centro dell’area, con David Luiz immobile in mezzo all’area, colpo di testa vincente del gallese e 2-1 Gunners.

Il Chelsea non si arrende nonostante l’inferiorita’ numerica ed Ospina inventa la parata dell’anno su Costa, Ozil dopo una partita di grande sacrificio nei minuti finali colpisce il palo ed ha altre due occasioni per chiudere la partita ma non è preciso, ma dopo quattro minuti di recupero, l’arbitro Taylor fischia tre volte chiude i giochi e l’Arsenal  conquista la tredicesima FA Cup della sua storia e Wenger può alzare la coppa per la settima volta, vincendo la terza FA CUP negli ultimi 4 anni.

Ora con il passaggio di proprietà nell’aria per l’Arsenal, quasi sicuramente Arsene Wenger deciderà di continuare la sua lunga avventura sulla panchina dei Gunners per cercare di programmare un nuovo futuro dopo che l’Arsenal non si è qualificata dopo molti anni alla Champions, questa sconfitta non toglie nulla alla grande stagione del Chelsea che è apparso meno determinato rispetto al solito.

ARSENAL (3-4-2-1): Ospina, Holding, Mertesacker, Monreal, Bellerin, Ramsey, Xhaka, Chamberlain(83′ Coquelin), Sanchez(93’Elneny), Ozil, Welbeck

CHELSEA (3-4-3): Courtois, Cahill, David Luiz, Azplicueta, Alonso, Matic(61′ Fabregas), Kantè, Moses, Hazard, Diego Costa(88’Batshuayi), Pedro(71′ Willian).

AMMONITI: 9’Ramsey (A), 53’Holding (A), 55′ Moses(C), 57′ Kante(C), 67′ Moses(C), 81’Xhaka(A),84’Coquelin(A)

ESPULSI: 67′ Moses (C)

Ti piace questo articolo? Condividilo!