Radio Nettuno

Arrampicata Sportiva – Domenica, ConTatto Verticale al Cus

18 Febbraio 2016
Arrampicata Sportiva – Domenica, ConTatto Verticale al Cus

Si chiama ConTatto Verticale ed è una giornata, in programma domenica, in 10 palestre italiane. Tra le città coinvolte Bologna nell’ambito di un progetto che nasce dall’esperienza di tre atleti della Nazionale italiana di paraclimbing, Giulia Poggioli, Giulio Cevenini e Matteo Stefani – tutti espressioni del braccio sportivo dell’Alma Mater Studiorum – e dalle loro guide, Carla Galletti, Pietro Dal Pra e Federico Stella.

Fino a questo momento sono già più di cento quelli che hanno aderito, suddivisi per le varie palestre.

Il motivo di questa iniziativa, che riguarda il mondo dei non vedenti, è semplicissimo: “per un non vedente non è scontata la possibilità di scoprire ed approcciare questo sport. E così, tutti assieme, hanno pensato di crearla”.

L’arrampicata sportiva, spiegano gli organizzatori e ideatori del progetto: “è uno sport adatto a non vedenti e ipovedenti, è un’attività in cui è importante il senso del tatto, la consapevolezza del proprio corpo nello spazio, ci si muove lentamente, si è sempre di fronte a nuovi problemi, è allo stesso tempo uno sport individuale e di squadra (in particolare se non si vede, perché si è assicurati da un compagno, a volte con la stessa disabilità, e guidati dalla voce di una guida)”

La prima giornata nazionale di arrampicata sportiva per i non vedenti sarà un corso altamente specializzato, dove tutti i non vedenti che lo vorranno potranno provare ad arrampicare, assistiti (gratuitamente) da professionisti del settore, istruttori di arrampicata e-o guide alpine che si sono resi disponibili volontariamente a sostenere questo progetto. In ogni singolo team c’è un professionista che ha già trattato la disabilità nel mondo dello sport.

Tra i protagonisti, appunto, i tre ragazzi del Cus Bologna, seguiti dalla passione, dall’entusiasmo e dalle capacità di Carla Galletti. I tre ragazzi in questione sono Giulia Poggioli, 19 anni, studentessa universitaria, che ha cominciato questa attività nel 2009 e, tre anni più tardi, è entrata a far parte della Nazionale di paraclimbing categoria B2. A 15 anni ha esordito ai Campionati del Mondo Paraclimb Lead di Parigi, salendo sul terzo gradino del podio, risultato confermato ai Campionati del Mondo di Spagna 2014, vicecampionessa Europea a Chamonix 2015. campionessa Italiana 2015. Giulio Cevenini, 22 anni, studente universitario, anche lui è attivo dal 2009. Pure lui, tre anni più tardi, entra  nella squadra nazionale B di Paraclimbing, categoria B2. Primo posto alla Paraclimbing Cup di Arco di Trento 2014 e campione Italiano speed 2015. Chiusura con Matteo Stefani, 22 anni, studente universitario, il più lesto a cominciare, 2008 e a staccare il pass per la Nazionale, categoria B1, 2009 atleta. Nel 2011 Campione del Mondo di Lead e di Speed, nel 2012 e 2014 sul terzo gradino del Campionati del Mondo Lead, nel 2015 Campione d’Europa e Campione Italiano.

A Bologna si potrà provare nella Up Urban Climbing, che si trova in zona Roveri, in via del Fonditore 1/5. Carla Galletti e i tre atleti cussini saranno impegnati in altre piazze, ma tutti quelli che vorranno partecipare, saranno accolti da personale che sicuramente illustrerà al meglio il fascino e le suggestioni offerti dall’arrampicata sportiva.

Ti piace questo articolo? Condividilo!