Radio Nettuno

Ancora Guaraldi: “I sospesi? Basta, qui non comanda più Barabba”

4 Febbraio 2014
Ancora Guaraldi: “I sospesi? Basta, qui non comanda più Barabba”

Nel corso della conferenza stampa di Guaraldi c’è anche modo di intervenire sul caso dei quattro dipendenti della società sospesi per la mancata accoglienza del neo-acquisto Ibson: “I motivi non li sapete anche se ne ho letti di tutti i colori. Nelle mie aziende non ho mai licenziato nessuno, anche se qualche fannullone ci sarà pure stato. Non sono un isterico. La sospensione vuole dimostrare che qualcosa a Casteldebole è cambiato, è assurdo che continui a comandare Barabba“. Guaraldi conferma anche che gli stipendi sono stati pagati in anticipo “ma tanto ciclicamente viene fuori che ci sono dei problemi e sarà così anche per quelli di maggio“. Si parla anche di Zanzi e del suo futuro: “Zanzi viene usato sempre come capro espiatorio, sembra che ogni problema sia colpa sua. Io non lo lapido sulla pubblica piazza, ha fatto cose positive e cose negative. Il rinnovo? A giugno devo rivedere molte cose, riorganizzerò il Bologna, abbiamo più dipendenti della Juventus, non per colpa mia, e questo non è più possibile. Bagni? In questa sessione di mercato non è riuscito a portare giovani e nemmeno è riuscito a vendere qualche esubero. E questo è segno che non è facile per nessuno“. E al cda in programma che cossa accadrà? “Comunicherò ai soci quello che è stato fatto in questo calciomercato, come sempre. Pavignani non ci sarà perchè ha qualche problema di salute, Morandi non so“.

m. m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!