Radio Nettuno

La Segafredo morde in difesa e non sbaglia a Pistoia

29 Aprile 2018
La Segafredo morde in difesa e non sbaglia a Pistoia

PISTOIA – SEGAFREDO 61 – 74
(14-23; 32-45; 46-59)
Pistoia: Moore 2, McGee 9, Mian 6, Gaspardo 11, Ivanov 17, Della Rosa, Laquintana 6, Bond 5, Magro 5, Barbon, Del Chiaro ne, Onuoha ne. All. Esposito.
Virtus: Pajola 1, Lafayette 15, Aradori 16, Baldi Rossi 7, Slaughter 18, Gentile S. 7, Wilson, Ndoja 6, Lawson 4, Nicoli ne. All. Ramagli.

Dedicata, probabilmente, a Daniele Cavicchi, il vice di Ramagli, che non si è sentito bene a Pistoia e non ha potuto essere della partita (“lo stiamo monitorando”, le parole, non proprio rassicuranti, del general manager Trovato). La Segafredo doveva vincere e lo ha fatto in modo autorevole e in qualche frangente anche autoritario, grazie ad una difesa attenta, soprattutto quando in campo c’era Pajola (le cifre non lo raccontano, ma il classe ’99 è stato fondamentale). In attacco lampi di Aradori, di un ottimo Slaughter e, udite udite, Lafayette. Wilson? Al momento un pesce fuori dall’acqua, ma era difficile immaginarsi che potesse avere un impatto sulla gara.
La cronaca: 0-5, 5-5, poi il primo allungo con Aradori (5-11 al 5’). Lawson si faceva vedere nella parte finale del quarto con quattro punti che regalavano il 10-21 del 9’, con Pistoia che colpiva a salve dalla lunga distanza. Padroni di casa, però, sul -6 al 12’ (17-23), ma la Virtus era praticamente perfetta in attacco e colpiva con tre triple importantissime: Baldi Rossi per il 25-36, Ndoja per il 28-40 e Lafayette per il 30-45 a 30” dall’intervallo. Era sempre il play americano a firmare dalla lunga distanza il massimo vantaggio dei bianconeri (34-53 al 24’). La prestazione offensiva delle Vu Nere, però, finiva qui: qualche punto qua e la, ma, fortunatamente, la difesa reggeva benissimo e Pistoia, al massimo, arrivava a -9 (51-60 e 55-64 al 37’). Un eccesso di nervosismo di Gaspardo chiudeva ogni discorso: 3/3 di Aradori dalla lunetta, missile di Lafayette e 55-71 a -1’19”. Game over.

Ti piace questo articolo? Condividilo!