Radio Nettuno

Volley – Parte male, in Polonia, l’avventura europea del Cus Bologna

27 Giugno 2017
Volley – Parte male, in Polonia, l’avventura europea del Cus Bologna

Sconfitta di misura con l’Università di Istanbul, il Cus Bologna guarda già oltre, al confronto contro i tedeschi. Il commento del gruppo, sulla prima uscita (20-25, 20-25, 23-25 i parziali), è positivo. “Siamo partiti molto bene e per metà del primo set abbiamo dominato il match e siamo stati sempre avanti, poi, purtroppo, troppi errori in battuta e ricezione ci hanno condizionati e hanno permesso alla Turchia di acquistare fiducia. Questa fiducia si è spenta solo il terzo set in cui siamo stati punto a punto fino al 23 pari, poi si è fatta sentire la nostra inesperienza in competizioni di livello internazionale come questo ‘Eusa Volley 2017’. I due punti finali e decisivi sono stati purtroppo a favore degli avversari e così il match si è concluso 23 a 25. Ora ci aspettiamo una grande prova di carattere dei nostri ragazzi che difenderanno in Polonia con il coltello tra i denti l’onore del Cus Bologna in Europa contro la Germania, consapevoli che le tante defezioni hanno condizionato il nostro campionato internazionale. Eppure nutriamo ancora tante speranze in un gruppo che si è confermato campione d’Italia per la seconda volta consecutiva conquistando la medaglia d’oro prima a Modena nel 2016 e poi a Catania nel 2017“. La formazione del Cus Bologna è composta da Daniele Crò (Scienze Motorie), Marco Mantovani (Scienze Motorie), Roberto Pinali (Design del prodotto industriale), Francesco Mazziotti (Statistica), Matteo Martinelli (Scienze Motorie), Francesco Giovenzana (Scienze Motorie), Emanuele Bertoli (Scienze Motorie), Marco Pirini (Ingegneria), Federico Rossatti (Sociologia), Giuliano Lodi (Scienze Motorie).Gli altri componenti della spedizione: Leonardo Palladino (allenatore), Parsiphal Cau (dirigente accompagnatore), Alessandro Vitti (fisioterapista), Claudio Sarti (arbitro Fipav).

Ti piace questo articolo? Condividilo!