Radio Nettuno

Volley – Che Bologna! Tre punti in casa della quotata Chieri

24 Febbraio 2013

L’impresa è servita. Tre punti d’oro in casa della quarta forza del campionato e iniezione di fiducia in vista del finale di stagione che vede, ora la Volley 2002 Bologna grande protagonista. La squadra rossoblù batte a domicilio e in rimonta la Duck Farm Chieri Torino per 3-1, al termine di quattro set tirati e di grande livello. Vittoria importante non solo per il morale, ma anche per la classifica perchè, oltre ad essere la prima storica ottenuta in serie A1 in trasferta, accorcia la classifica ulteriormente e lancia Bologna all’inseguimento di Giaveno, penultima, ora distante solo 4 punti.
E’ stato il successo di coach Beltrami, rimasto nel cuore dei tifosi piemontesi e grande protagonista della svolta della Volley 2002 Bologna in questo campionato. Rossoblù cambiano pelle e, soprattutto, mentalità. Capolavoro tattico per il tecnico di Omegna, tra i migliori in circolazione.
Bologna in campo con la formazione tipo, mentre Salvagni si affida a Piccinini di banda, Fabris opposta e Borgogno al centro, preferita a Fernandez.
Primo set con Bologna che gioca meglio (14-17) e costringe la Duck Farm all’errore in ricostruzione e attacco. Lipicer-Samec e Brussa sono già calde e affondano a più riprese la seconda linea avversaria (17-18). Ma nel momento migliore della Volley 2002 esce Chieri Torino con Fabris e Piccinini (23-23). Bologna non sfrutta due set-ball (24-25). Le padrone di casa sono implacabili e chiudono sul 27-25.
Nella seconda frazione è subito Bologna con la premiata ditta Lipicer-Brussa che manda in tilt la difesa torinese, stasera non pervenuta. Milos (6-11) e Stufi (13-16) frenano le velleità di rimonta delle padrone di casa, in debito d’ossigeno quando Lipicer-Samec e ancora Brussa (18-23) respingono gli assalti di Piccinini e Borgogno (22-24). Piccinini, poi regala il 22-25 con un errore in attacco.
Terzo set ancora con la Volley 2002 padrona del campo e del gioco. Petrucci e Brussa si trovano a meraviglia (7-9) e Bologna decolla sulle ali di un gioco di primissimo livello. Salvagni toglie Vindevoghel e getta nella mischia Gennari e, l’ex pavese, inzia a far sentire il proprio peso in attacco con alcune giocate ficcanti (14-14). La partita scivola sui binari del perfetto equilibrio, rotto da una strepitosa Arimattei che nella fase cruciale del set, sfodera due sassate e PalaRuffini in visibilio (16-19) . Il pubblico di casa applaude la grande prova di un Bologna sin qui perfetto. Nel finale Stufi (19-21) e gli errori in sequenza di Fernandez spingono le rossoblù verso il sucesso di set, che arriva puntuale quando la solita Milos mette a terra il 21-25.
Il vantaggio carica la squadra di Beltrami anche nel quarto set, nonostante una grande Piccinini e una Fabris implacabili che tengono Chieri Torino in partita. Proprio le padrone di casa giocano meglio (14-13), ma Bologna non cede di un centimentro, anzi fa sentire il fiato sul collo alle avversrie e quando può colpisce, soprattutto a muro. Stufi (3 muri) e Brussa (4 muri) colpiscono, mentre Lipicer fa la differenza sulle palle decisive. Il finale è vietato ai cardiopatici. Chieri Torino passa a condurre sul 24-22, Bologna annulla con Lipicer-Samec e Milos i due set ball (24-24). Ai vantaggi si scatena Lipicer-Samec (MVP della partita) che condanna la Duck Farm alla sconfitta per 24-26 e fa esplodere la gioia incontenibile della Volley 2002 a centrocampo.

I commenti del dopo-gara
Alessandro Beltrami (all. Bologna):Una grande vittoria, un premio per come sta lavorando questo gruppo. Stiamo crescendo, siamo una squadra in salute e più che le ragazze stanno insieme, più che la squadra si esprime su altissimi livelli. Per espugnare il PalaRuffini ci voleva un’impresa e noi abbiamo giocato una partita di grande intensità. Personalmente sono felice per questa vittoria. I tre punti di Torino hanno un sapore speciale per me. Dedico questo successo a tutti coloro che hanno sempre creduto in me“.
Tina Lipicer-Samec (schiacciatrice Bologna):Stiamo acquisendo la mentalità vincente, ma abbiamo ancora tanto da lavorare. Stasera abbiamo giocato bene e siamo state ciniche nei momenti decisivi. Contenta come ci siamo espresse dal primo all’ultimo set“.
François Salvagni (all. Chieri Torino):Un plauso a questo Bologna. Per batterli dovevamo giocare meglio di loro e questa sera hanno meritato la vittoria. Ci hanno messo in difficoltà in tutti i fondamentali e sicuramente questa è una squadra che ora fa paura“.

Ti piace questo articolo? Condividilo!