Radio Nettuno

Virtus – Domenica con la Reyer Venezia sarà il Binelli Day

20 Novembre 2013
Virtus – Domenica con la Reyer Venezia sarà il Binelli Day

“Gli uomini che hanno fatto la storia della Virtus”. Giocatori, tecnici, dirigenti che sono nella storia della società e della nostra pallacanestro. Continua l’iniziativa voluta dal presidente Renato Villalta, tesa a tenere accesa la memoria su tutto ciò che ha rappresentato la “virtussinità” negli anni, contribuendo a creare e far crescere la leggenda della V nera.

 Domenica 24 novembre, in occasione della partita con l’Umana Reyer Venezia, a ricevere l’applauso del popolo bianconero sarà AUGUSTO “GUS” BINELLI, il campione che detiene il record assoluto di presenze con la canotta della V nera.

Augusto Binelli arrivò a Bologna dalla sua Carrara ancora ragazzino. E’ rimasto in Virtus diciotto stagioni, tra il 1980 e il 2000, con la sola parentesi dei due anni passati negli Stati Uniti, alla Lutheran High School, per perfezionare la sua tecnica e coltivare il suo talento. Ha giocato accanto a icone bianconere come Villalta, Brunamonti, Richardson, Danilovic, e ha accompagnato con le sue gesta due generazioni di tifosi virtussini.

Nel suo palmares ci sono cinque scudetti e altrettanti successi in Coppa Italia, l’Eurolega del 1998 che resta, per sua stessa ammissione, il momento più alto di una grande carriera, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa Italiana.

Nel 1986 fu addirittura scelto al secondo giro del draft Nba con il numero 40, dagli Atlanta Hawks di Mike Fratello. Ma a causa delle regole allora esistenti fu costretto a rifiutare il contratto annuale che gli era stato offerto, riprendendo la strada di Bologna per fare grande la Virtus, di cui è stato una bandiera con le sue 845 presenze totali, tra campionato e coppe.

In Nazionale ha collezionato 102 gettoni di presenza, vincendo il bronzo agli Europei di Stoccarda nel 1985. Ha chiuso la carriera nel 2010, a quarantasei anni, e il 30 giugno dello stesso anno ha giocato la partita d’addio, tra tanti vecchi compagni invitati per l’occasione, al PalaDozza.

 Proprio in questi giorni ha messo nero su bianco la sua fantastica avventura nella pallacanestro italiana, scrivendo la sua autobiografia insieme al giornalista Francesco Zani. Il volume si intitola “Il gigante di Basket City”, ed è stato pubblicato da Italica Edizioni.

Ti piace questo articolo? Condividilo!