Radio Nettuno

Un muro umano per il raduno della Virtus 2017/18

17 Agosto 2017
Un muro umano per il raduno della Virtus 2017/18

Oltre cinquecento tifosi hanno presenziato, presso la palestra “Porelli”, al raduno della Virtus edizione 2017/18. Applausi e cori per tutti con la ciliegina sulla torta dell’arrivo, ad allenamento iniziato, del play Lafayette.
Assenti giustificati Aradori, Pajola e Petrovic, mentre Marcus Slaughter non potrà essere sotto le Due Torri prima di una settimana.
Particolarmente euforico il coach bianconero, Alessandro Ramagli: “Il primo vero allenamento di basket è previsto per lunedì, in attesa di Slaughter. Sull’ultimo americano non abbiamo particolare fretta. Io ho una mia lista, so quello che serve, ma non rincorriamo nessuno. Slaugher e Lawson insieme? Sì, il primo è un 5 puro, mentre Kenny può giocare tranquillamente da 4 in attacco; in difesa Marcus, invece, può anche difendere sui 4; insomma, avremo più opzioni rispetto alla A2; può sembrare strano, ma è così. Pensate ai pivot di Venezia e Trento…

s.m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!