Radio Nettuno

Trieste stringe le maglie in difesa e stritola la Segafredo

26 Marzo 2017
Trieste stringe le maglie in difesa e stritola la Segafredo

TRIESTE – SEGAFREDO 71 – 65
(19-13; 36-26; 55-44)
Trieste: Parks 12, Da Ros 9, Green 13, Prandin 9, Baldasso 3, Pecile 5, Bossi 8, Cittadini 12, Coronica ne, Ferraro ne, Simioni ne, Gobbato ne. All. Dalmasson.
Virtus: Spissu 14, Umeh 11, Lawson 11, Penna, Michelori 4, Rosselli 10, Ndoja 8, Spizzichini 3, Pajola, Bruttini 4, Oxilia ne, Petrovic ne. All. Ramagli.

Una Virtus “Borghese” cede (più nettamente di quello che risulta al 40’) sul parquet di una Trieste “operaia” e determinatissima. Troppe le palle perse (16), ma, soprattutto, insufficienti le percentuali dal campo (17/36 da 2p. e 6/23 da 3p.) figlie di una durissima difesa da parte della formazione giuliana. La Segafredo era partita meglio, ma si è sciolta col passare dei minuti; con una difesa a tutto campo, si era palesata la possibilità di una rimonta nel terzo quarto, ma è bastato poco per non lasciare adito più dubbi. Note positive? Aver salvato il -13 dell’andata con un finale in crescendo.
La cronaca: buon avvio dei bianconeri (7-11), poi lunghissimo passaggio a vuoto, con un parziale di 12 a 0 (bene Parks). Nella seconda frazione, la Virtus reggeva fino al 21-17, poi un sontuoso Cittadini (tripla e gioco da 3 punti) faceva la differenza assieme a Green (34-21 al 16’). Nella ripresa la zona, anche press a tutto campo, paralizzava per qualche minuto Trieste e la Segafredo ne approfittava prima con Ndoja (due triple) e poi con Spissu (poker da sotto). Peccato che dal 46-39 si passasse al 53-40 in centoventi secondi. La partita finiva virtualmente qui, con i padroni di casa che toccavano il +17 (61-44) con un canestro di Prandin. Sul 67-51 del 36’, i giuliani staccavano la presa, almeno in attacco, ed i bianconeri ne approfittavano per salvare la differenza canestri e sbagliando, a pochi secondi dal gong, anche la bomba del possibile -3 (sai mai…). Sinceramente, però, sarebbe stato troppo per quello che si è visto in campo.
s.m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!