Radio Nettuno

Tour de France Vince Braguil in una tappa corta e nervosa, Fabio Aru difende la maglia Gialla

14 Luglio 2017
Tour de France Vince Braguil in una tappa corta e nervosa, Fabio Aru difende la maglia Gialla

Una tappa corta di soli 101 km ma molto nervosa a portare a casa il successo nell’annoversario della presa della Bastiglia non poteva essere che un corridore francese ed è arrivata lo sprint decisivo di Warren Barguil che ha superato i suoi compagni di fuga  Nairo Quintana ed Alberto Contador, con Mikel Landa che chiude al quarto posto, Fabio Aru, nonostante sia rimasto senza squadra, conserva la sua maglia gialla.

In tanti provano a centrare la fuga giusta, ma gli unici che si riescono ad avvantaggiare sono Philippe Gilbert, Silvayn Chavanel ed Alessandro De Marchi, il trio riesce ad avere  un minuto di vantaggio sul gruppo il Col de Latrape scatena gli attacchi di Alberto Contador (Trek-Segafredo) seguito da Mikel Landa (Team Sky), con   Nairo Quintana (Movistar), Michal Kwiatkowski (Team Sky) e Warren Barguil (Team Sunweb) che rimangono a circa 1′ dalla coppia spagnola.

La maglia gialla Fabio Aru, fa fatica a difendersi dagli attacchi del team Sky visto che è rimasto senza squadra visto il ritiro anche di Fulgsang dopo le fratture arrivate nella tappa di due giorni fa, nella discesa della seconda salita di giornata, il Col d’Agnes, provano  l’attacco a sorpresa Froome e Bardet, rispettivamente secondo e terzo della generale, ma Aru rintuzza nervosamente ogni attacco, mentre dovrebbe mettersi in testa al gruppetto e tirare personalmente senza fermarsi e giararsi come fa negli ultimi 25 km.

Sull’ultima salita  di giornata, il Mur de Peguere, Quintana e Barguil staccano  Kwiatkowski e raggiungono Contador e Landa, nel  gruppo maglia gialla a dettare il ritmo è  Daniel Martin (Quick-Step Floors) ma a circa due chilometri dallo scollinamento si sono mossi anche i big,  Froome ha provato uno scatto ma tutti i rivali, ma Aru risponde subito, nella discesa che porta al traguardo di Foix si suggueno gli attacchi nel gruppo maglia gialla, con Martin e Yates che guadagnano una manciata di secondi, la vittoria se la giocano il quartetto di fuggitivi con la facile vittoria del più veloce Barguil che ha preceduto  Quintana, Contador e Landa  con Yates e Martin a 1’39” e il gruppo maglia rosa a a 1’48”, per Aru missione compiuta ma sicuramente il suo atteggiamento dovrà cambiare altrimenti gli attacchi che ci saranno anche nelle prossime tappe lo prosciugheranno.

Classifica Generale:

1 ARU FABIO ASTANA PRO TEAM 55H 30′ 06”
2 FROOME CHRISTOPHER TEAM SKY + 00′ 06”
3 BARDET ROMAIN AG2R LA MONDIALE + 00′ 25”
4 URAN RIGOBERTO CANNONDALE DRAPAC + 00′ 35”
5 LANDA MIKEL TEAM SKY + 01′ 09”
6 MARTIN DANIEL QUICK – STEP FLOORS + 01′ 32”
7 YATES SIMON ORICA – SCOTT + 02′ 04”
8 QUINTANA NAIRO MOVISTAR TEAM + 02′ 07”
9 MEINTJES LOUIS UAE TEAM EMIRATES + 04′ 51”
10 CONTADOR ALBERTO TREK – SEGAFREDO + 05′ 22”
11 BENNETT GEORGE TEAM LOTTO NL – JUMBO + 06′ 24”
12 NIEVE MIKEL TEAM SKY + 09′ 50”

Ti piace questo articolo? Condividilo!