Radio Nettuno

Tour de France si torna a salire nella dodicesima tappa da Pau a Peyragudes

13 Luglio 2017
Tour de France si torna a salire nella dodicesima tappa da Pau a Peyragudes

Dopo la pausa di lunedì ed i due arrivi in volata vinti dal solito Kittel si ritorna a salire, la dodicesima tappa della Grande Boucle è il classico tappone Pirenaico, con ben sei GPM nei 214,5 chilometri in programma fra Pau e Peyragudes.

Il percorso si può dividere in due parti visto che nei primi 94 chilometri, ad esclusione del breve GPM di Côte de Capvern, non ci sono grandi difficoltà altimetriche, la situazione però cambia dopo lo sprint intermedio di Loures – Barousse, dove la strada che inizia a salire verso il Col des Ares e con  il Col de Menté, questa salita misura 6,9 chilometri, presentando una pendenza media dell’8,1%, subito dopo lo scollinamento i corridori dovranno affrontare una discesa che li porterà ai piedi del Port de Balès, unico GPM di categoria HC in programma, lungo 11,7 chilometri con pendenze medie del 7,7% e con tratti anche al 10%.

Dopo aver raggiunto la cima mancheranno ancora 30 chilometri, 16 dei quali in discesa fino a Saint – Aventin, dove la strada inizierà nuovamente a salire con il Col de Peyresourde (9,7 chilometri al 7,8%) ed infine il Peyragudes (2,4 chilometri all’8,4%) che porterà i corridori sul traguardo finale.

Questa sarà una tappa fondamentale con attacchi alla maglia gialla di Froome, sicuramente Fabio Aru tenterà di staccare tutti ma attenzione anche a Romain Bardet, Daniel Martin, ma anche a Jakub Fulsang e Rigoberto Uran, oppure ma più difficile potrebbe spuntarla I fin qui deludenti Nairo Quintana, Thibout Pinot e Contador.

Ti piace questo articolo? Condividilo!