Radio Nettuno

Tour de France 2017, sull’Izoard trionfa Barguil, Aru si stacca e Froome conserva la maglia Gialla

20 Luglio 2017
Tour de France 2017, sull’Izoard trionfa Barguil, Aru si stacca e Froome conserva la maglia Gialla

Sull’Izoard trionfa Warren Barguil, che fa doppietta con la sua splendida maglia a pois, con Chris Froome che mantiene la maglia gialla nonostante gli attacchi  Romain Bardet, con Rigoberto Uran che perde solo 2 secondi nel finale si deciderà tutto nella cronometro di Marsiglia, Fabio Aru perde ancora contatto con i migliori in salita essende alle prese con una fastidiosa bronchite.

LA TAPPA

Consueti ritmi altissimi nella prima fase di gara per provare a portare via la fuga. E’ proprio un gruppo formato da una cinquantina corridori ad evadere: Jan Bakelants e Cyril Gautier (AG2R La Mondiale), Carlos Betancur e Jesus Herrada (Movistar), Bauke Mollema (Trek – Segafredo), Alessandro De Marchi, Amael Moinard e Nicolas Roche (BMC), Andrey Grivko, Bakhtiyar Kozahatayev, Alexey Lutsenko e Michael Valgren (Astana), Darwin Atapuma, Kristijan Dursaek, Marco Marcato, Ben Swift e Diego Ulissi (UAE Team Emirates), Rudy Molard (FDJ), Daryl Impey (ORICA – Scott), Stephen Cummings, Serge Pauwels e Jaco Venter (Dimension Data), Gianluca Brambilla e Zdenek Stybar (QuickStep – Floors), Robert Kiserlovski e Maurtirs Lammertink, Nils Politt e Tiago Machado (Katusha – Alpecin), Tiesj Benoot, Thomas De Gendt, Tony Gallopin e Jurgen Roelandts (Lotto Soudal), Simon Geschke (Team Sunweb), Dimitri Claeys, Daniel Navarro e Nicolas Edet (Cofidis), Thomas Vockler, Lilian Calmejane, Sylvain Chavanel, Romain Sicard e Angelo Tulik (Direct Energie), Pierre Rolland, Simon Clarke e Andrew Talansky (Cannondale – Drapac), Sonny Colbrelli e Tsgabu Grmay(Bahrain – Merida), Guillaume Martin, Marco Minnaard e Dion Smith (Wanty – Groupe Gobert), Brice Feillu, Elie Gesbert, Romain Hardy, Eduardo Sepulveda e Florian Vachon (Fortuneo-Oscaro) gli attaccanti. Il Team Sky, come di consueto, ha gestito al meglio la situazione, controllando la mancanza di uomini di classifica al comando e, dunque, lasciando spazio ai fuggitivi (vantaggio salito oltre gli 8′).

La situazione, nonostante molti scatti tra gli uomini in avanscoperta, non è cambiata fino al primo GPM davvero duro di giornata: il Col de Vars, il plotone al comando si è spezzato, con Lutsenko, Gallopin, Atapuma e Sicard all’attacco, mentre nel gruppo maglia gialla ha preso in mano la corsa l’AG2R di Romain Bardet, ad approcciare l’Izoard al comando sono stati Edet e Lutsenko, con il kazako dell’Astana che ha provato l’impresa solitaria, su di lui è rientrato però uno scalatore puro del calibro di Darwin Atapuma che è andato via in agilità.

Nel gruppo dei migliori il primo a muoversi è stato Warren Barguil (Team Sunweb) seguito da Alberto Contador (Trek-Segafredo), con Fabio Aru (Astana) che perde contatto alle prese con una bronchite, a circa 3 chilometri Barguil va a prendere Atapuma conquistando una meravigliosa vittoria, alle sue spalle Froome, Bardet ed Uran si sfidano ma arrivano praticamente in contemporanea, lasciando ancora aperta la corsa per il successo finale, ancora una volta un grande lavoro di Mikel Landa per il team Sky che da un grande aiuto al suo capitano Froome.

Classifica Generale :

1 FROOME CHRISTOPHER 1 TEAM SKY 78H 08′ 19”
2 BARDET ROMAIN 11 AG2R LA MONDIALE  + 00′ 23”
3 URAN RIGOBERTO 188 CANNONDALE DRAPAC + 00′ 29”
4 LANDA MIKEL 6 TEAM SKY + 01′ 36”
5 ARU FABIO 51 ASTANA PRO TEAM  + 01′ 55”
6 MARTIN DANIEL 105 QUICK – STEP FLOORS + 02′ 56”
7 YATES SIMON 89 ORICA – SCOTT + 04′ 46”
8 MEINTJES LOUIS 61 UAE TEAM EMIRATES + 06′ 52”
9 BARGUIL WARREN 143 TEAM SUNWEB + 08′ 22”
10 CONTADOR ALBERTO 31 TREK – SEGAFREDO + 08′ 34”
11 CARUSO DAMIANO 42 BMC RACING TEAM + 13′ 41”

Ti piace questo articolo? Condividilo!