Radio Nettuno

Taylor non basta, la Segafredo cade male a Milano

27 gennaio 2019
Taylor non basta, la Segafredo cade male a Milano

OLIMPIA – SEGAFREDO 94 – 75

(22-16; 48-32; 67-58)

Milano: Della Valle 7, James 12, Micov 13, Ferraris ne, Bertans 6, Fontecchio 14, De Capitani ne, Kuzminskas 11, Burns 3, Brooks 12, Jerrells 16, Omic. All. Pianigiani.

Virtus Bologna: Punter 9, Martin 3, Moreira 10, Pajola, Taylor 18, Baldi Rossi 4, Cappelletti ne, Kravic 13, Venturoli ne, Aradori 10, Berti ne, M’Baye 8. All. Sacripanti.

Sconfitta netta, senza attenuanti, per una Virtus quasi al completo, al cospetto di una Milano che, oltre ad avere diverse importanti assenze, ha potuto schierare la sua stella James solo nel primo quarto, poi, un piccolo infortunio al gomito, lo ha tolto dal parquet. Da salvare le prestazioni di Taylor e Kravic, mentre Aradori, questa volta, ha dato segnali di vita, anche se ancora insufficienti. Tutti gli altri gravitano, come pagella, tra il 5 ed il 6. Per i campioni d’Italia, buona prestazione per l’ex Fontecchio.

La partita è stata in equilibrio fino al 6-6 del 4’, poi James ha trascinato l’Olimpia sul +8 (20-12). Nel secondo quarto, la Segafredo passava dal -5 (24-19), al -17 (41-24, pesantissimo antisportivo di Punter, dopo un fallo sanzionato, che è costato 7 punti). Nella ripresa Taylor prendeva per mano i compagni e Kravic rispondeva presente con 8 punti consecutivi e tabellone che segnava 61-57. Le ultime curve del periodo, però, ridavano l’inerzia ai biancorossi che salivano a +12 (70-58), con un 2+1 di Kuzminskas. Da lì in poi, tanta volontà per le Vu nere, ma Milano aveva sempre un vantaggio in doppia cifra e gestiva il finale senza alcun patema.

Ti piace questo articolo? Condividilo!