Radio Nettuno

Spettacolare Fortitudo, sconfitta nettamente la Benedetto Cento

11 dicembre 2018
Spettacolare Fortitudo, sconfitta nettamente la Benedetto Cento

LAVOROPIU’ – BALTUR 93 – 76
(22-19; 49-35; 70-53)
Fortitudo: Sgorbati, Cinciarini 15, Mancinelli ne, Franco, Benevelli 18, Leunen 13, Simon, Venuto 5, Rosselli 10, Fantinelli 1, Pini 22, Hasbrouck 9. All. Martino.
Cento: Ba 4, Mays 19, Fioravanti 6, Chiumenti 17, Reati, Pasqualin ne, Invidia ne, Gasparin 9, Moreno ne, Manzi ne, White 21. All. Benedetto.

Tutto facile per la Fortitudo che domina, dal 13’ in poi, una Benedetto troppo corta, causa infortuni, per essere seriamente pericolosa. Cinque i giocatori biancoblu in doppia cifra, con Hasbrouck a quota 9 e praticamente nessuno si è accorto che Mancinelli era in panchina per onor di firma. Molto bene il reparto lunghi, con Pini molto bravo a giocare senza palla, Leunen la solita certezza e Benevelli in serata de luxe al tiro da 3 punti. Per Cento commovente la prestazione di Chiumenti, mentre Mays e White, due super attaccanti, spesso hanno dato l’idea di giocare da soli.
La cronaca: la Baltur iniziava molto bene nel tiro pesante a saliva anche a +4 sul 15-19 al 17’ con 9 punti di Mays (tripletta dai 6.75) e 7 di White (una bomba anche per lui). Il terzo fallo del play ospite, però, dava il la al break della Lavoropiù di 12 a 0 con Benevelli inarrestabile. Controbreak di 0-8 e 27-27 al 13’. La Fortitudo spingeva sull’acceleratore con Hasbrouck che faceva “l’americano” e Leunen che finiva il lavoro per un 45-31 al 17’ che già indirizzava il match sulla strada dei padroni di casa. Ripresa e la Lavoropiù chiudeva rapidamente i conti, prima con Rosselli e poi con Cinciarini (68-42 al 28’). Iniziava un lunghissimo gargabe time, con la Baltur che era brava a tornare a -14 (73-59 al 32’), ma, poi, altra folata di bora e 91-66 (schiacciata di Pini) a poco più di tre minuti dalla fine. Game over.
s.m.

FOTO: http://www.fortitudo103.it/

Ti piace questo articolo? Condividilo!