Radio Nettuno

Serie D/A – Vis Persiceto: massimo risultato, minimo sforzo

17 Febbraio 2013

AUDACE-VIS

OSI3 – VIS PERSICETO 53–62

(15-17; 31-35; 42-46)

Audace: Dozza 6, Carosi 8, Benetti 9, Francia 8, Kirandijski ne, Gagliardi ne, Marconi 6, Teglia 2, Falzetti 12, Gianninoni 2. All. Scandellari.

San Giovanni in Persiceto: Buscemi 4, Benuzzi 12, Cazzoli ne, Missoni 12, Ranzolin 13, Lelli ne, Vanelli, Boldini 12, Luppi 3, Rusticelli 6. All. Gambini.

Saranno state le tante assenze su entrambi i lati o l’importanza della panchina, ma la gara di sabato del “Cierrebi” non rimarrà nei ricordi tra quelle più belle del campionato.

La Vis Persiceto ha comandato dall’inizio alla fine, ma senza mai avere il killer instinct anche a causa di percentuali nel tiro da fuori insufficienti. L’Audace, invece, ha pagato i tanti errori sotto misura con un Falzetti indomito, ma anche impreciso. Dopo l’iniziale botta-risposta tra Francia e Missoni, era la capolista a prendere qualche lunghezza di vantaggio (15-23 al 13’, canestro di Buscemi). L’Osi3, però, non mollava e si riportava a contatto sul 28-30. Nella ripresa gli ospiti toccavano il massimo vantaggio sul 33-43 al 26’; Scandellari, allora, passava a zona, ma la rincorsa si fermava sul -4, nonostante qualche buon recupero difensivo, in primis di Carosi. La zona di Gambini completava l’opera e, sul 48-55, era la tripla di Benuzzi a chiudere ogni discorso.

s.m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!