Radio Nettuno

Serie D – anche Faenza si deve arrendere alla Tecnosistem

20 Ottobre 2012

TECNOSISTEM – RAGGISOLARIS 73 – 68
(17-18; 39-36; 61-58)
Stars Bologna: Lalanne 2, Orlando 8, Faccenda 3, Nucci 14, Testoni 2, Landuzzi, Mazza 17, Mollura 5, Barilli 7, Salvi 15. All. Ansaloni.
Faenza: Giovannini 8, Boero 12, Castellari 8, Conti, Benedetti 6, Morsiani 2, Squarzoni 17, Cerini ne, Zhytaryuk 15, Romboli. All. Regazzi.
Non sarà stata una gara di grandissima qualità, ma Stars e Faenza hanno confermato di poter ambire ad una stagione molto importante. I felsinei hanno vinto meritatamente (3/3 e primato in classifica) nonostante i tanti problemi fisici avuti durante la gara: in primis Landuzzi out per un colpo dopo neppure cento secondi; poi Faccenda (caviglia?), Lalanne (appena entrato nel terzo quarto aveva realizzato e subito dopo si era infortunato) e Mazza (crampi). I manfredi, invece, hanno pagato problemi di leadership i (in regia con troppa confusione e palle perse, mentre Zhytaryuk, pur confermando di essere un lusso per la categoria, s’è spento in attacco alla distanza.
La cronaca: pronti, via e 0-6. La Tecnosistem agganciava i romagnoli a quota 9, ma metteva la freccia soltanto nel secondo quarto grazie alle triple di Mollura, Salvi (Mvp) ed un canestro, su rimbalzo offensivo, di Orlando. Il vantaggio saliva anche in doppia cifra (39-28 al 17′), ma Faenza non ci stava e, a cavallo dei due periodi centrali, operava il controbreak (43-45 al 24′). Con Mazza e la zona gli Stars tentavano nuovamente la fuga (57-50 al 27′), ma due missili di Boero sembravano cambiare l’inerzia (65-66 al 34′). Sembravano perchè i Raggisolaris faticavano ad inquadrare il canestro (i due fischietti, negli ultimi 10′, hanno lasciato randellare) e, sul 70-68, Mazza faceva 1/2 dalla lunetta a -29″. Doppio errore dai 6,75 del team ospite e 2/2 della sicurezza di Barilli a 3″ dal gong.
s.m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!