Radio Nettuno

Promo – Gironi C e D in campo per il turno infrasettimanale

5 Febbraio 2013

4° RITORNO

GIRONE C

CTR – HB BOLOGNA BK 2011 101 – 94

(13-18, 42-42, 71-65)

Serena’80: De Fazio 4, Dettori 4, Di Pasquale 4, Franceschini 28, Manneschi, Picciolini 13, Poluzzi 17, Rizzardi 12, Rizzi 12, Tacconi 7. All. Amanti.

HD Bologna Basket 2011: Nerozzi 23, Michelon 9, Guernelli, Angiolini 40, Zanetti 4, Pochettino 4, Fabbiani 4, Midulla 8, Berardi 2. All. Ziron.

I padroni di casa partono molli e, nel primo quarto, solo i canestri di Picciolini e la tripla sulla sirena di Di Pasquale la tengono in corsa, con gli avversari a sfruttare la mano subito calda di Angiolini. Il secondo parziale si apre dunque con il Bologna Basket avanti 18-13, un vantaggio che piano piano i ragazzi di Amanti limano fino a giungere al pareggio grazie alle triple di un quanto mai ispirato Franceschini (28 punti finali) e ad una buona circolazione di palla. All’ingresso negli spogliatoi il tabellone recita 42-42. Le due squadre continuano a darsi battaglia e se da una parte Nerozzi e il solito incontenibile Angiolini (che ne scriverà 40!) trovano con facilità la via del canestro, dall’altra arriva anche il momento di Rizzardi prima e di Rizzi poi. Si segna tanto e la Serena 80 riesce a chiudere il terzo parziale sopra di sei lunghezze, 71-65. Gli ultimi dieci minuti vedono gli uomini di Ziron raggiungere gli amaranto e anche superarli, ma questa volta i giovani padroni di casa hanno la lucidità necessaria per non perdere la  testa e, guidati da capitan Poluzzi, mettono a segno uno dopo l’altro i canestri che varranno, alla fine, la loro quinta vittoria stagionale.

STEFY BASKET – CSI SASSO MARCONI 58 – 49

SCUOLA PALL. VIGNOLA – MONTEVENERE 2003 53 – 43

PGS BELLARIA – PALL. ZOLA PREDOSA 95 – 51

POL ELLEPI IRNERIO – ATLETICO BASKET 08/02/2013 – 20:30

MSP – RACOMEL 69 – 73
(13-8; 31-28; 50-43)
Monte San Pietro: Codicini, Giacometti A. 8, Perrotta 4, Ottani 3, Indovini 1, Lesi 3, Giacometti J. 5, Selvi 16, Mazzoli 3, Sassoli 26. All. D’Atri.
Giardini Margherita: Bariani, Gerney 18, Mallardo 11, Righi Grimaldi 11, Carafa, Coscarella, Priori 4, Vittori Antisari 17, Di Simone 12. All. Nero.

Prima vittoria esterna stagionale per i Gardens e sorpresa a Ponte Rivabella. I locali hanno quasi sempre condotto, ma sempre con vantaggi in singola cifra. Nell’ultima frazione, però, le triple di Vittori, Gerney e Di Simone, cambiavano faccia al match con gli ospiti che mettevano la freccia sul 61-65. Il Monte San Pietro sembrava, comunque, aver ripreso le redini dell’incontro (68-65 a -1’50”), ma una fortunosa bomba di Di Simone era una mazzata per i gialloblù che subivano la freddezza dell’americano Gerney, autore di un arresto e tiro e di un 2/2 dalla lunetta. Sassoli segnava dalla lunetta il -3 e, dopo lo 0/2 dalla linea della carità di Di Simone, il Monte aveva un buon tiro dai 6,75 per impattare, ma il ferro sputava la conclusione e Mallardo realizzava il libero della sicurezza a -2″.

 

GIRONE D

FINALE EMILIA – MOLINELLA 64 – 56

PEPERONCINO – CONTROLUCE 68 – 49

(15-15, 32-28, 53-36)

Castello d’Argile: Cavallini 5, Bernagozzi 4, Gaiani 6, Menichetti 2, Bergami 8, Bucci 11, Nanetti 15, Mutolino 6, Pagano 6, Orlandi 5. All. Brochetto. Mirandola: Liguori 2, Duca 20, Ramilo 2, Rebecchi 6, Morselli 12, Drusiani 5, Sanchez 2, Prandini. All. Grilli.

La Controluce ha gli uomini contati; anche senza playmaker di ruolo gioca una gara gagliarda contro il quotato Peperoncino, che fatica non poco nella prima parte a trovare la chiave per scardinare la difesa mirandolese. Morselli e Duca mantengono la Controluce in perfetta parità alla prima pausa (15-15) e sempre a contatto anche nel secondo quarto, chiuso con una tripla di Orlandi dall’’angolo proprio sulla sirena (32-28). Nel terzo periodo i biancoblu mirandolesi sprecano molto sotto canestro e il Peperoncino ne approfitta per maturare il primo vantaggio in doppia cifra della serata (41-30 al 23°); ora il serbatoio di energia degli ospiti è in chiara riserva ma non la grinta, anche se il divario inevitabilmente si dilata: 53-36 al 30°. Rebecchi e Duca vanno a segno nel finale replicando agli ottimi Nanetti e Bucci; finisce 68-49 senza rimpianti ed ora la Controluce può pensare al derby di venerdì prossimo contro Finale Emilia, fondamentale in chiave salvezza.

BIANCONERIBA – MADEL 52 – 71

(9-13; 27-32; 41-55)

Baricella: Ferrini 12, Ceppo, Zinoni , Calandriello 2, Lenzi L 10, Pellegrino 15, Zanetti 6, Lenzi F. 2, Dini 4 All. Panizza.

Salus: Bonetti 11, Sangiorgi 1, Teglia 2, Baldazzi 2, Bignami 8, Pellacani 9, Lambertini 2, Cilfone 14, Valenti 6, Cataldo 16 All. Lanzi.

Dopo la sofferta vittoria al fotofinish contro il Peperoncino, la Salus si concede un turno di ‘lavoro’ ben più facile e inanella la terza vittoria di fila con un +19 che la dice lunga sulla differenza vista in campo fra le due formazioni. La gara si apre con due immediate ‘affondate’ di Cataldo che aprono le prime ferite lungo le spalle di una formazione di casa che è impegnata in un campionato ben differente rispetto a quello di Lanzi e dei suoi ragazzi. Ciò nonostante per la prima metà di gara lo score rimane in perenne bilico con la Madel che non riesce mai a trovare l’allungo decisivo grazie anche ai punti messi a segno dalla coppia Ferrini e Pellegrino, autori a fine partita di 27 punti totali. L’impressione è, però, che sia sufficiente agli ospiti affondare un minimo il gas per fare propria la partita, cosa che puntualmente si verifica ad inizio secondo tempo, quando il trio Cataldo, Bonetti e Cilfone scava quel solco che a fine frazione diviene la dote sulla quale gestire in tranquillità l’ultimo periodo di gioco.

HAPPY BASKET ’07 – ARGELATO BASKET 64 – 53

(7-13; 27-26; 43-39)

Progresso Castel Maggiore: Muscogiuri 2, Nanetti 4, Baraldi 9, Tosi 15, Grassi 8, Graziosi 7, Franchi 4, Poggiali 7, Maini 3, Bergami 5. All. Gatti.

Argelato: Benassi 14, Rossi 2, Sarti 3, Cremonini 6, Fontanella 13, Gadani 7, Risi, Martelli, Accorsi 8, Trigari. All. Iattoni.

ICOS – SPORT INSIEME 82 – 78
Vis Ferrara: Malaguti F. 13, Benetti 14, Bolognesi 6, Ricci 6, Busacca 7, Mennitti 15, Rossi, Lodi 10, Campi 11 All. Cesaretti.
Sport Insieme: Garrossi 24, Montedoro 4, Zambelli, Nucci A. 35, Lalanne 8, Lorenzi, D’Allestro, Guizzardi 5, Nucci F. All. Bandiera.

Continua a vincere e a mantenere il primo posto in classifica l’Icos che, anche in questa quinta giornata di ritorno, fa valere il fattore campo (vissini mai sconfitti in casa nel corso di tutta la stagione) per strappare una partita che s’era complicata e che per poco non veniva lasciata per strada. Ferraresi che partono male, un po’ contratti (17-17 a fine primo quarto), prima di una reazione positiva ed un break di 19-5 che li porta in ampio vantaggio sul finire di primo tempo (45-31). Nella ripresa è la Vis che continua a macinare gioco e già a metà parziale Cesaretti e ragazzi raggiungono un margine di oltre 20 punti di vantaggio (58-35), inducendoli a tirare i remi in barca. Ma il suono della sirena finale è ancora lontano al PalaCus e i giovani ragazzi dello Sport Insieme non ci stanno. A cavallo tra terzo e quarto periodo trascinati da Nucci, vero baby-fenomeno della categoria, gli ospiti si rifanno minacciosamente sotto la doppia cifra riaprendo il match, con la Vis completamente in bambola (73-65 a metà 4° quarto). Ma è nel momento più difficile della partita che l’Icos ne esce fuori reagendo da grande squadra. Sempre al comando, anche se trascinata punto a punto, quando ormai il tempo è poco e la stanchezza da parte dei giovani felsinei comincia a farsi sentire. Così sono decisivi i tiri liberi di Benetti ad una manciata di secondi dal termine, con la Vis che raggiunge il rassicurante margine di +4 punti (82-78) che manterrà fino alla fine.

PALL. TEAM MEDOLLA – DIABLOS BASKET S.AGATA 14/02/2013 – 21:00

Ti piace questo articolo? Condividilo!