Radio Nettuno

Preliminari di Champions, il Napoli batte il Nizza per 2-0 e recrimina sulle tante occasioni perse, il Celtic regala una cinquina all’Astana

17 Agosto 2017
Preliminari di Champions, il Napoli batte il Nizza per 2-0 e recrimina sulle tante occasioni perse, il Celtic regala una cinquina all’Astana

Napoli – Nizza 2-0

Due reti segnate senza subire nulla era il sogno di Sarri alla vigilia ma dopo i primi 90 minuti con il Napoli che domina e spreca molte occasioni il 2-0 e’ un risultato che va un po’ stretto al Napoli ed un po’ fa arrabbiare.

Partita giocata a ritmi alti, nonostante il caldo in virtù dell’importanza della posta in palio, Sarri ha scelto di giocarsela con quelli che possono essere considerati i titolari, preferendo nell’undici iniziale Allan a Zielinski ed il trio di attaccanti leggeri contro una difesa molto lenta, infatti mister Favre inserisce Jallet come terzino e si schiera in un prudente 5-3-2.

Il Napoli parte molto forte ed arriva vicino al gol con  Callejon dopo 8′ di testa su assist al bacio di Hamsik e poi  Mertens ha portato in vantaggio gli azzurri al 13′ sfruttando un lancio perfetto di Insigne, il belga ha anticipato Cardinale dribblandolo con lo stop per poi depositare in rete di sinistro da posizione defilata, difatti sembra un partita a porta unica e al 15′ ancora  Callejon spreca, si continua con Callejon, Mertens ed Insigne che fanno vedere grandi giocate con la difesa del Nizza che ci capisce veramente poco, al 42′ si vede il Nizza dalle parti di Reina con un destro a lato di Saint-Maximin, poi prima della fine del primo tempo altre due occasioni per il Napoli, con  la parata di Cardinale su Insigne e la protesta per un mani in area di Jallet, ma l’arbitro giustamente non concede il rigore per un precedente fallo di Albiol.

Nella ripresa il Napoli arriva vicino al raddoppio si sarebbe potuto materializzare al 6′ quando la respinta corta di Cardinale su tiro del solito Mertens ha messo Insigne in condizione di trovare il tap in vincente, palla però sul palo esterno e mani nei capelli per l’attaccante napoletano, Mertens grazia i francesi al 16′ su cross basso di Callejon, ma al 25′ arriva il gol del 2-0 grazie al rigore creato dall’azione di Insigne e Mertens, con  il belga che è stato atterrato da Jallet dopo uno scambio bellissimo con Insigne, sul dischetto ci va  Jorginho che insacca il gol del 2-0, a quel punto il Napoli prova a controllare ma il Nizza rimane in 9 uomini per un brutto fallo di Koziello su Zielinski, rosso diretto e le proteste ingenue di Plèa, che era già ammonito e quindi viene espulso per doppia ammonizione, arriva quindi un’altra grandissima occasione del 3-0, con  Milik, subentrato a Mertens, tutto solo e a portiere battuto, liscia il pallone a colpo sicuro dopo un bell’assist di Callejon nel finale. Peccato per le tante occasioni perse per aumentare il bottino di gol ma in ogni caso il Napoli ha già un piede e forse qualcosa di più alla fase a gironi e Martedì a Nizza potrà conquistare le qualificazione giocando con questa intensità.

LE ALTRE PARTITE:

CELTIC-ASTANA 5-0

Kazaki travolti a Celtic Park, e’  Rogic, con deviazione decisiva di Postnikov, a sbloccare la gara al 32′, dieci minuti più tardi, Sinclair elude il fuorigioco e insacca il raddoppio per gli scozzesi, al quarto d’ora del secondo tempo altro taglio vincente di Sinclair, che non si fa pregare e fa doppietta per il 3-0, il poker è di Forrest, liberato da un tocco geniale di Griffiths e poi e’ lo stesso Griffiths, prima della fine, a segnare il gol del 5-0.

HAPOEL BEER SHEVA-MARIBOR 2-1

Tavares, al 10′, approfitta di un’incertezza difensiva e salta anche il portiere per il vantaggio sloveno, gli israeliani non si arrendono e trovano il pari con un gran destro al volo di Nwakaeme, poi vanno in vantaggio poco  prima dell’intervallo col  rigore trasformato da Tzedek.

ISTANBUL BASAKSEHIR-SIVIGLIA 1-2

In vantaggio subito il Siviglia al 16′ con il diagonale di Escudero, nella  ripresa, però, i turchi accelerano, Elia spreca l’1-1 dopo un tentativo di Adebayor, poi invece lo segna facendo passare il pallone tra le gambe del portiere, al 84′ grande colpo di  tacco di Ben Yedder: 2-1 Siviglia.

OLYMPIACOS-RIJEKA 2-1

Ben Nabouhane fallisce tre chance nitide per il club del Pireo e la punizione arriva col bolide di Heber, che al 42′ fulmina Kapinos sul suo palo,  il pareggio arriva 21′ del secondo tempo, con Odjidja di destro che manda il pallone sotto l’incrocio, mentre i Croati difendono il risultato in inferiorità numerica arriva il gol della vittoria Greca al 93′ con Romao trova la deviazione vincente in area per il 2-1 Olympiacos.

Ti piace questo articolo? Condividilo!