Radio Nettuno

Pioli esalta il Gila: “E’ un grandissimo campione”

18 Novembre 2012

 

Stefano Pioli si gode uno splendido Gilardino nel giorno della vittoria contro il Palermo che permette ai rossoblù di rialzare la testa in classifica:  “Abbiamo pagato sempre molto cari alcuni nostri errori – racconta nel dopogara – Eravamo convinti che non potesse proseguire così. Siamo soddisfatti pur sapendo che la strada è ancora lunga. Abbiamo chiuso la gara già nel primo tempo, peccato per l’espulsione di Taider. Questo è lo spirito che la mia squadra deve avere. Il primo gol di Gilardino? E’ un grandissimo giocatore, sta facendo gol bellissimi. Per noi è un attaccante molto importante, oltre che un ragazzo incredibile per disponibilità e umiltà“. Con i tre punti del Dall’Ara, il tecnico rossoblù gonfia il petto e riguarda agli insuccessi delle settimane precedenti: “La mia squadra è cresciuta nelle sconfitte, e tutti quelli che hanno giocato al calcio sanno quanto questo sia difficile, solo la Fiorentina ci ha messo sotto nel gioco ma la Fiorentina mette sotto tutti“. Poi sulla situazione in classifica: “La posizione di classifica che avevamo non la meritava la squadra, la società e la tifoseria. Abbiamo perse tante partite di misura, è sempre mancato quel qualcosa e quando perdi gare giocate anche bene è chiaro che perdi fiducia, da oggi possiamo ripartire per giocarci la salvezza con tutto il gruppone. Non mi piace parlare dell’anno scorso, ma tutti ci hanno esaltato anche se a fatica abbiamo raggiunto i 40 punti. Dopo questa quota poi abbiamo fatto grandi cose. Gabbiadini? Sono contento per lui, ha fatto una grande prova e può fare ancora di più“.

m. m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!