Radio Nettuno

Pioli aspetta la Lazio: “Vogliamo fare la partita”

9 Dicembre 2012
Pioli aspetta la Lazio: “Vogliamo fare la partita”

Il tecnico del Bologna Stefano Pioli nella consueta conferenza stampa pre-gara presenta la sfida contro la Lazio di lunedì sera al Dall’Ara: “I risultati della domenica non ci faranno fare calcoli, certo giocare di lunedì allunga tanto la settimana di lavoro. Piuttosto speriamo non faccia troppo freddo. Noi dovremo solo pensare a vincere, a fare la partita come nell’ultimo mese e ad accorciare la classifica perchè tra poco, lo sappiamo, si allungherà e sarà più difficile. La vittoria con l’Atalanta? E’ stata solo un passo, solo quello. La Lazio è un avversario di alta qualità, altissima. Non danno punti di riferimento, chiunque sia la punta, da dietro si inseriscono e concludono, giocano tutti sotto la linea della palla, compatti, salvo poi ripartire“. Sull’assetto della sua squadra, Pioli non si sbilancia: “La linea difensiva? Andiamo avanti per la nostra strada: riusciamo ad interpretare bene due sistemi di gioco, a tre o a quattro sia in difesa che a centrocampo. Dovremo mettere in campo una prestazione eccellente e limitare al massimo errori, altrimenti si rischia di farsi punire, come sempre accade quando giochi contro le grandi“. Un paragone tra Floccari e Gilardino: “Io sono contentissimo di avere Gila, sia come giocatore che come persona, è un campione di umiltà incredibile“. Quella con la Lazio poteva essere la partita di Portanova, ma non sarà così: “Non viene in ritiro, ma è pronto. E’ solo deluso perchè sarà costretto ad aspettare ancora. Chi farà il capitano al suo rientro? E’ tutto sotto controllo“, glissa il tecnico. La conversazione va a finire sulla situazione portieri: “Agliardi ha le qualità per fare bene e dimostrare di poter essere il titolare del Bologna, gliel’ho detto prima del Palermo, gliel’ho ripetuto in settimana. Sorrentino? Non c’entra con Bologna-Lazio“. A Pioli, infine, stuzzica l’idea di giocare di sera (“I match hanno più ritmo“) e saluta Conte, al suo rientro in panchina: “Per lo scudetto vedo favorita ancora la sua Juve“.

m. m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!