Radio Nettuno

Pini e Mancinelli segnano la via e la Fortitudo doma Verona

5 Novembre 2017
Pini e Mancinelli segnano la via e la Fortitudo doma Verona

CONSULTINVEST – SCALIGERA 71 – 62
(21-10; 39-29; 57-46)
Fortitudo: Cinciarini 16, Mancinelli 10, Legion 8, Montanari, Gandini, Amici 2, Pini 16, Italiano 7, Mccamey 12, Bryan, Murabito ne, Montanari. All. Boniciolli.
Verona: Greene 22, Jones 12, Amato 10, Palermo 6, Nwohuocha 1, Udom 7, Ikangi, Totè, Pierich 4, Dieng ne, Visconti ne, Guglielmi ne. All. Dalmonte.

Torna al successo la Fortitudo che supera una Verona mai doma, ma che, in realtà, non ha mai dato la vera impressione di poter vincere al “PalaDozza”. Mancinelli è stato l’artefice del break del primo quarto, ma la palma di Mvp va ad un Pini sontuoso (16 punti e 12 rimbalzi).
La cronaca: Verona meglio nei primi cento secondi (2-4), poi la Consultinvest realizzava quindici punti conscutivi senza subirne alcuno (17-4 al 7’). Il primo segnale era una tripla di Legion, poi un Mancinelli versione “Magic Johnson” regalava caramelle ai compagni, che punivano i raddoppi sul capitano biancoblu. Gli ospiti rientravano a -7, sul 17-10, ma, poi, nuova accelerazione e nuovo break di 15 a 2 (32-12 al 14, canestro di Pini in contropiede). Dalmonte provava tatticamente a rallentare la Fortitudo e riusciva ad andare al riposo con un dignitoso -10 (39-29) tenendo conto del 2/14 al tiro dalla lunga distanza.
Nella ripresa Jones e Greene riportavano gli scaligeri quasi a contatto (41-37), ma Mancinelli tornava a fare il califfo e McCamey realizzava due bombe consecutive per il 53-37 al 26’. Verona era ad un passo dall’affondare, ma dietro reggeva bene e rientrava a -7, sul 63-56, a sei minuti dalla fine. Sul 65-58 Amato realizzava dai 6,75 un attimo dopo il suono della sirena dei 24” e, al massimo, Verona si doveva accontentare di un nuovo -6 (67-61), a meno di due minuti dalla fine. Qui la Consultinvest era cinica (2/2 di Cinciarini ed un canestro di McCamey) e non concedeva alcuna possibilità alla formazione di Dalmonte.

Ti piace questo articolo? Condividilo!