Radio Nettuno

Pallanuoto – President Bologna, obiettivo play off per la A1

16 Novembre 2017
Pallanuoto – President Bologna, obiettivo play off per la A1

Nella sede del Coni Regionale di via Trattati Comunitari Europei, è stata ufficialmente presentata la formazione della Presidente che parteciperà al prossimo campionato di serie A2.
Siamo lieti di ospitare la presentazione della President – ha sottolineato Umberto Suprani, Presidente Coni Emilia Romagna e padrone di casa – cercheremo di implementare questi rapporti tra società e Coni. La President rappresenta il vertice del movimento regionale e tiene alta la bandiera dell’Emilia Romagna partecipando alla serie A2, grazie agli sforzi e l’impegno dei suoi dirigenti, dando un messaggio di valori importante”.
Sempre in rappresentanza del Coni, è giunto anche il saluto del presidente del Comitato Regionale Fin, Pietro Speziali.
La President Bologna si è confermata come un punto di riferimento per tutto il movimento pallanotistico regionale maschile, per le società, con la collaborazione che già ha instaurato con altre realtà, e per i ragazzi che vedono nella President un approdo importante. Se si lavora così, con questo impegno e questa volontà, si potrebbe pensare anche alla serie A1”.
In rappresentanza del Comune di Bologna, Davide Grilli, Presidente della Consulta dello Sport.
Sono sempre stato molto vicino al movimento natatorio avendo fatto come disciplina proprio nuoto. Vi porto i saluti dell’amministrazione comunale e vi faccio il più sincero in bocca al lupo per una stagione sportiva che sta per iniziare, con la speranza che possa essere ricca di soddisfazioni e che confermi la vitalità e la voglia di crescere di una società come la President a cui sono legato anche da amicizia personale con i suoi dirigenti”.
A parlare a nome della società è stato il presidente Donato Monaco.
Mi ritorna in menta il lontano 1984 quando con alcuni amici iniziammo a giocare a pallanuoto. Siamo partiti in sordina, con molta umiltà, ma con grande determinazione. Determinazione che ci ha portati oggi, e da qualche tempo, ad essere la prima squadra della regione Emilia Romagna, squadra di riferimento per tutta la pallanuoto maschile del territorio. Oggi abbiamo presentato un nuovo gruppo le cui ambizioni, non le nascondiamo, sono alte. Vedremo quel che ci dirà il campionato. L’arrivo di Marco Risso è la voglia di far crescere ancor di più il nostro movimento che, come quello regionale, ha già numeri importanti, ma far un salto di qualità. La serie A2? ci sono tutte le prospettive per fare un buon campionato, qualsiasi risultato venga l’importante è aver creato un primo importante movimento”.
A guidare la squadra sarà l’allenatore Marco Risso.
Sono contento di far parte grande famiglia President. Ho seguito da anni i progressi della società ed ho accettato molto volentieri questa sfida per lanciare la President a livello nazionale. La leadership a livello regionale è conclamata, ma questo ovviamente non mi ferma, anzi mi motiva ancor di più: ho fame, ambizione e fiducia. Vedendo da fuori mi ero fatto idea di quello che c’era da fare, adesso da dentro credo che ci siano ancora tanti muri da abbattere, specie di cultura sportiva da insegnare soprattutto ai ragazzi più giovani; c’è tanto da fare ma non vedo l’ora di buttarmi nella quotidianità delle partite e delle competizioni. La prima squadra? E’ come la mia famiglia, vivo questa esperienza come un padre per i ragazzi, sto bene se tutto va bene, non ci dormo se invece le cose non vanno come mi aspetterei che andassero. Con loro abbiamo sfide importante da giocare, come nella vita ci saranno momenti duri e momenti belli, mi sono messo a disposizione completa della società e dei ragazzi, io ci sono è darò sempre il massimo”.
Infine a parlare per la squadra è stato il capitano Michele Dello Margio.
Partiamo con l’ambizione di migliorare quello che abbiamo fatto l’anno scorso, cercando di guadagnarci i playoff. Sono stati fatti cambiamenti importanti, l’arrivo di Risso ha portato una mentalità diversa rispetto a quella che avevamo fino all’anno scorso; dobbiamo migliorarci singolarmente e poi farlo a livello di gruppo. Servirà del tempo ma non mi preoccupo, la base è buona, sono ottimista”.

Ti piace questo articolo? Condividilo!