Radio Nettuno

Pallamano, lo United vince a Merano e torna in corsa

3 Febbraio 2019
Pallamano, lo United vince a Merano e torna in corsa

Il Bologna United non molla e, grazie alla preziosa prima vittoria stagionale lontano dal “Pala Savena”, riapre virtualmente i giochi salvezza, salendo a quota 6 punti. Il merito, di una grande prova corale offensiva e difensiva, va diviso fra tutti i componenti di squadra e staff capaci di compattarsi nuovamente dopo la dolorosa sconfitta di Gaeta e ritrovare smalto e pericolosità.

IL MATCH – Coach Cocchi opta per uno “starting seven” composto da Michele Rossi fra i pali, Giacomo Savini, Allan Pereira e Nicola Riccardi sugli esterni, Sebastiano Garau e Giulio Nardo sulle ali e Krìstof Hàri in pivot.

La partenza dei rossoblù è di quelle travolgenti: Merano si ritrova sotto per 0-4 dopo una manciata di minuti intuendo che per Bologna sarebbe stata una giornata da “last call” per quanto concerne la zona salvezza. Il “time out” locale desta i “diavoli neri” che, trascinati dalle giocate di Lukas Stricker e Radko Starcevic si rimettono in partita tornando in scia ai rossoblù sul 9-10 che chiude la prima frazione di gioco. Nella ripresa Bologna, trascinata realizzativamente da Capitan Garau (5), da Pereira (5) e da un grande Giacomo Savini (6), riprende a “martellare” in attacco e, approfittando dei tiri dai 7 metri con un ottimo 100%, riprende quattro reti di vantaggio sul 14-18. E’ il break che spacca la partita: l’ottima difesa di giornata diretta da Luca Argentin e dai portieri Rossi e Leban poi, ferma la corsa di Merano a sole 22 reti segnate contro le 24 messe a referto dagli emiliani.

Sono due punti di platino, quelli colti dall’United a Merano, nella riedizione della Finale scudetto Under 20 della scorsa stagione. Con questa vittoria i rossoblù tornano infatti a sole quattro lunghezze dalla linea di galleggiamento con all’orizzonte il match chiave, interno contro Trieste, reduce dalla brillante vittoria interna contro Cologne.

Ti piace questo articolo? Condividilo!