Radio Nettuno

Pallamano – Lo United batte Cingoli e vola in vetta

1 ottobre 2017
Pallamano – Lo United batte Cingoli e vola in vetta

BOLOGNA UNITED – CINGOLI 39-33 (p.t. 19-17)
Bologna United: Leban, Bonassi 2, Cimatti, Pedretti 4, Garau 3, Argentin 4, Savini 7, Mula, Tedesco 1, Rossi 1, Nardo 5, Gherardi 3, Santolero, Bosnjak 9. All. Tedesco
Cingoli: Barigelli, Ilari 5, Matijasevic, Nocelli 8, Grasselli, Arcieri 10, Camperio 1, Trillini, Campana 3, Nuccelli, Mangoni 5, Strappini 1, Gentilozzi, Russo. All. Nocelli.

L’United si regala una serata di “gala” battendo per 39-33 il Cingoli e, complice il rocambolesco pareggio fra Tavarnelle e Cologne, si regala la vetta della classifica in coabitazione con i lombardi.
Coach Beppe Tedesco sceglie uno start seven con Rossi fra i pali, Bosnjak, Gherardi e Savini sugli esterni, Garau e Nardo sull ali e Pedretti pivot. L’avvio di Bologna è folgorante, permettendo ai felsinei di volare immediatamente sul 5-1 grazie alle reti di Savini, doppio Nardo, Gherardi e addirittura il portiere Michele Rossi, che beffa con un grande lancio baseball l’estremo difensore marchigiano Gentilozzi. Cingoli non ci sta e prova a reagire con Nocelli e Mangoni ma Pedretti e Garau, negano il rientro e allungano sul 8-3. La gara è piacevole e spettacolare e, dopo soli 17 minuti e 11 reti messe a segno sono ben sette ad aver segnato con 13 giocatori su 14 ad aver calcato per almeno un minuto il campo. La seconda metà della prima frazione di gioco vede una netta reazione di Cingoli che, guidata da Arcieri e Nocelli chiude con sole due reti di ritardo sul 19-17.
Nella ripresa le squadre proseguono la schermaglia con uno spettacolare 3-3 iniziale che esalta un palazzetto di Castenaso bello, colorato e rumoroso. Coach Beppe Tedesco cambia il portiere inserendo Leban che, dopo un iniziale momento di rodaggio sfodera tre parate che valgono il break per Bologna che si porta sul 26-21. Bosnjak, magistralmente coadiuvato dalla potente batteria di esterni rossoblù (Savini, Gherardi, Argentin e Bonassi) inizia un vero e proprio show, evitando forzature, mettendo a segno assist per Pedretti e Nardo e segnando tre reti pesanti, due delle quali in inferiorità numerica. Cingoli prova disperatamente a rientrare ma, salvo un contro parziale, che permette di accorciare sul 33-30, cede alla distanza permettendo a Bologna di chiudere sul 39-33 nel tripudio generale.
Due punti pesantissimi per Bologna che ora si appresta ad osservare la settimana di sosta dedicata alle nazionali, in vetta alla classifica, assieme al Cologne che non va oltre il 24-24 a Tavarnelle contro gli uomini di coach Lalic.

TABELLINO

Ti piace questo articolo? Condividilo!