Radio Nettuno

Mudingayi sicuro: “Moratti mi vuole tenere a Milano”

20 Febbraio 2013

La rottura del tendine d’Achille è lo sfortunato coronamento di una stagione che Gaby Mudingayi si sarebbe aspettata diversa. Il centrocampista dell’Inter ha parlato di sè e del suo futuro al sito belga dhnet.be: “Quest’infortunio non ha niente a che fare con il fallo di Cannavaro che mi aveva messo fuori per parecchi mesi quando giocavo nella Lazio. Qui all’Inter invece sono nel club dei miei sogni. Niente mi può fermare. Dio ha scritto il mio destino. Senza di Lui, non sarei mai arrivato qui. Fino a quando avevo sedici anni non avevo mai toccato un pallone da calcio. Mi allenavo in strada il giorno e la notte, quindi mio padre ha voluto che mi iscrivessi ad una società sportiva. Fui tentato dalla boxe, ma la violenza dei combattimenti mi fece cambiare idea. Ho optato per il calcio, diciamo come una seconda soluzione“. Poi su quello che accadrà a giugno: “Ora aspetto che il Bologna e l’Inter si accordino per esercitare l’opzione del riscatto. Io so che il presidente Moratti vuole tenermi, mi chiama regolarmente“. In realtà l’accordo tra le società già c’è: Mudy rimarrà in nerazzurro.

m. m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!