Radio Nettuno

Morleo prima del Siena: “Ci sarà da correre”

8 Febbraio 2013

Dopo la terza vittoria esterna conquistata domenica scorso sul campo del Pescara, il Bologna è chiamato a portare a casa un altro mattone importante per costruire la salvezza. Inutile nascondersi, l’occasione è ghiotta. Allo stadio Dall’ara arriva il Siena, ultimo in classifica complice la penalizzazione, che all’andata vinse di misura grazie ad una sfortunata deviazione di Antonsson, nonostante una buona prova dei rossoblu. “Proprio da quella partita è iniziata la nostra preparazione per domenica – ha dichiarato oggi Morleo nella consueta conferenza stampa del venerdì allo stadio – è una tappa fondamentale per noi, se non avessimo vinto a Pescara non so cosa avrebbe significato, ma ne abbiamo tratto molti benefici. A parte qualche partita che abbiamo sbagliato abbiamo sempre creato tante palle gol, magari non nettissime, ma si è visto che quando vinciamo facciamo almeno tre gol“.

Non giocare mi ha dato molte motivazioni, mi è indifferente giocare a 3 o a 4 in difesa molto dipende anche dall’avversario. Con il Pescara è stata una partita soft perchè loro attaccavano solo da destra, ma col Siena sarà tutta un’altra cosa perchè giocheranno speculari a noi (3-4-2-1 ndr) e ci saranno quindi molti duelli e molto da correre“. Domenica oltre ai 3 punti, in palio c’è anche uno scontro diretto (che si spera sia irrilevante ai fini della salvezza vista la situazione del Siena ad oggi), che è un buono stimolo dopo aver ribaltato quelli contro Chievo e Pescara, prima di andare a Catania: “Fino alla partita col Napoli eravamo una delle migliori difese – ha poi aggiunto il terzino – dopo abbiamo iniziato ad aumentare sia quelli fatti che quelli subiti per varie situazioni, ma Pioli ci tiene ad essere solidi in difesa, l’obiettivo è sempre quello della salvezza, non mi aspettavo partissimo così lenti.

g.s.

Ti piace questo articolo? Condividilo!