Radio Nettuno

Master 1000 Montreal, Trionfo per Alexander Zverev battuto in due set Roger Federer

14 Agosto 2017
Master 1000 Montreal, Trionfo per Alexander Zverev battuto in due set Roger Federer

Alexnder Zverev – Roger Federer 6-3, 6-4

Un  Roger Federe che sembra in difficoltà fisica, si deve arrendere al giovane talento di Alexander Zverev che da oggi sarà n. 7 del mondo (secondo titolo master 1000 e vittoria n. 7 )  e continua così a migliorare tecnicamente fisicamente e mentalmente, sembra proprio che il suo destino sia da numero uno del mondo nei prossimi anni.

Si capisce subito che Federer ha dei problemi, perché lo svizzero e’ troppo attendista e poco efficace al servizio, già al quarto game arriva la svolta,  Zverev conquista  il break giocando sempre aggressivo e con pochi errori e timori referenziali visti in altre occasioni contro Federer e conquista il primo set con il punteggio di 6-3.

Ci si attende la reazione dello svizzero all’inizio del secondo set ed in effetti arrivano tre palle break nel secondo game: Zverev, però, le annulla da vero campione, con freddezza, mettendo in campo tre prime vincenti senza consentire all’avversario di giocare, il tedesco avrebbe poi l’opportunità di farlo lui il break, ma sulla prima opportunità Federer piazza l’ace mentre sulla seconda è Zverev a sbagliare, Federer però non riesce a mantenere il ritmo di Zverev e sopratutto mette soltanto il si spegne 51% di prime palle in campo, ed il perde il servizio nel settimo gioco, con  due errori in palleggio, un doppio fallo ed una stecca di dritto, con Zverev che capisce che è il momento di andare a vincere e tiene i due turni successivi di battuto, concentrandosi sopratutto su prime palle potenti che non danno scampo a Federer, chiudendo il Match sul 6-4.

Quindi quarto titolo stagionale per Zverev e settimo posto mondiale e per Re Roger prima sconfitta stagionale in finale, da martedì tutti a Cincinnati torneo che precede gli USA Open, con Federer, Nadal ed il terzo incomodo Zverev pronto a fare un bello scherzetto ai due vecchi leoni, con sempre Stan Wawrinka come mina vagante, senza Djokovic e Murray questi dovrebbero essere i pretendenti al quarto titolo Slam.

 

Ti piace questo articolo? Condividilo!