Radio Nettuno

L’Eternedile doma Brescia, in gara3, sull’asse Montano-Daniel

19 giugno 2016
L’Eternedile doma Brescia, in gara3, sull’asse Montano-Daniel

ETERNEDILE- BRESCIA 69 – 60

(21-17; 33-29; 47-40)

Fortitudo: Daniel 20, Quaglia, Candi 2, Lamma, Campogrande, Montano 17, Sorrentino, Raucci 4, Carraretto 8, Amoroso 12, Italiano 6. All. Boniciolli.

Brescia: Passera, Fernandez 7, Cittadini 6, Bruttini 7, Alibegovic 10, Speronello ne, Dell’Aira ne, Moss 5, Totè 7, Bushati 5, Hollis 13. All. Diana.

Non è finite finché non è finita. L’Eternedile vince gara3 e riapre, meritatamente, la serie. Diverse le chiavi del match: in primis l’avvio veemente con Carraretto stopper su Moss (5 punti, di cui due a “babbo morto”); poi, nel momento di massima difficoltà, una buona difesa che ha permesso alla Fortitudo di rimanere a galla prima delle spallate di Daniel (8 punti consecutivi, da 39-40 a 47-40) e di Montano (15 punti nell’ultimo quarto).

La cronaca: forte partenza, come da facile previsione, per i padroni di casa che volavano sul 17-7 al 6’, con quattro punti di Daniel ed altrettanti di Raucci (bene dietro sul temutissimo Alibegovic). Amoroso e Hollis si scambiavano canestri, ma, sul 28-19 del 14’, l’attacco felsineo rallentava paurosamente e Brescia rientrava subito a -3 con un canestro, in contropiede, di Alibegovic ed un libero di Moss (30-27). Nella ripresa le difficoltà offensive dell’Eternedile continuavano e, sulla tripla di Alibegovic, il tabellone segnava il sorpasso (36-38 al 25’). Sul 39-40 si ergeva a protagonista Daniel con un paio di ficcanti 1vs1, conditi da libero addizionale. I lombardi non reagivano: cinque punti di Montano ed un canestro del lungo americano della Fortitudo e 54-40 (parziale di 15-0). L’ultima scossa la dava Montano con due missile consecutivi (62-44 al 35’). La gara era virtualmente terminata, ma la truppa di Boniciolli staccava la spina troppo presto e Totè, appena entrato, riportava la Leonessa a soli due possessi a meno di un minuto dalla sirena (66-60). Nell’azione successiva, tripla, da 7 metri, allo scadere dei 24”, di… Daniel e game over.

s.m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!