Radio Nettuno

La Virtus c’è a sprazzi, ma Varese è decisamente più forte

17 Febbraio 2013

CIMBERIO – SAIE3 78-61

(25-11; 45-28; 54-51)

Varese: Sakota 11, Banks 8, Rush 2, Talts 2, De Nicolao 5, Green 12, Balanzoni ne, Bertoglio ne, Cerella ne, Ere 9, Polonara 9, Dunston 20. All. Vitucci.

Virtus Bologna: Gaddefors 10, Imbrò 6, Poeta 6, Rocca 7, Gigli 8, Parzenski ne, Fontecchio ne, Torriglia ne, Minard 9, Ghiacci ne, Smith 7, Hasbrouck 8. All. Finelli.

Per un momento ci abbiamo creduto. Quando, sul 52-40, nel terzo quarto, la Virtus aveva infilato un parziale di 11 a 0 con due triple e due giochi da tre punti (il secondo, però, non completato), avevamo sperato nel miracolo. Nell’ultima frazione, infatti, la Saie3 è tornata sulla terra, subendo una sconfitta probabilmente ingenerosa nelle dimensioni, ma che conferma la differenza di valore tra le due squadre.

La cronaca: dopo qualche minuto quasi in equilibrio, era Dunston a fare la differenza trascinando i lombardi sul +14 al 10’. Finelli cercava rifugio nella zona, ma la musica non cambiava, anzi, all’intervallo il distacco era ancora più severo (45-28). Nella ripresa, però, i bianconeri difendevano meglio e, come già scritto, rientravano a -1 nell’ultimo minuto della terza frazione con Gaddefors che si metteva in evidenza (il migliore, assieme a Gigli). L’aggancio, però, non arrivava mai e Sakota, Dunston e compagni, nel quarto conclusivo, riallargavano rapidamente la forbice.

Ti piace questo articolo? Condividilo!