Radio Nettuno

La Segafredo sbanca Forlì e conquista la finale per la A1

3 Giugno 2017
La Segafredo sbanca Forlì e conquista la finale per la A1

ORASÌ – SEGAFREDO 57 – 77
(15-15; 33-25; 45-51)
Ravenna: Smith 12, Scaccabarozzi, Sgorbati 2, Chiumenti 2, Marks 9, Raschi 4, Masciadri 4, Tambone 13, Crusca, Seck 2, Sabatini 9. All. Martino.
Virtus Bologna: Spissu 6, Umeh 12, Pajola ne, Spizzichini, Ndoja 10, Rosselli 7, Michelori 2, Oxilia 2, Gentile 10, Penna ne, Lawson 27, Bruttini 1. All. Ramagli.

La Virtus conquista la finale al termine di una partita dai due volti: meglio Ravenna nelle prime due frazioni, devastanti i bianconeri nella ripresa.
Nei primi cinque minuti si era fatta preferire la Segafredo (6-9 al 5’), poi grande equilibrio con Sabatini che si metteva in evidenza. Nel secondo quarto lungo black out offensivo dei felsinei e romagnoli che salivano a +6 sul 21-15 al 13’. Dalla lunga distanza la Virtus non faceva mai canestro (1/13 all’intervallo), mentre, dall’altra parte, era Tambone a prendere per mano i compagni fino a portarli al massimo vantaggio (tripla per i 33-23).
Nella ripresa la musica cambiava: Lawson continuava a rispondere presente ed era proprio un suo gioco da tre punti che valeva l’aggancio a quota 41 al 27’ ed una sua bomba, di tabella, dava il +6 bianconero al 30’ (45-51). Ravenna, pian piano, finiva la benzina anche perché Marks dava un contributo molto scarno, a rimbalzo comandava la Segafredo, e, così, gli ospiti allungavano: tripla di Rosselli e 47-57, canestro del solito Lawson e 50-64. Era Umeh a chiudere ogni discorso e per la Virtus è finale. Si comincerà tra le mura amiche (quali?) domenica 11 giugno.

Ti piace questo articolo? Condividilo!