Radio Nettuno

La Libertas Bologna crolla proprio sul più bello

7 Ottobre 2012

Crudo, ala Libertas Bologna

MECCANICA NOVA – BATTIPAGLIA 47 – 60
(10-8; 25-23; 43-41)
Libertas Bologna: Nori, Landi 1, Tassinari 11, Crudo 3, Calabrese, Bonafede 4, Santarelli 6, Cigliani 2, Jamal, Allen 20. All. Scanzani.
Battipaglia: Di Battista 5, Coppola, Di Cunzolo, Granieri 13, Riccardi 4, De Pasquale, Treffers 16, Chiarella ne, De Gianni 6, Ramò 16. All. Del Re.
Un peccato. L’esordio della stagione, contro una delle favorite al salto di categoria, non è stato fortunato per la Libertas che è crollata sul più bello e ciè nel quarto conclusivo. Positiva la faccia tosta della play Tassinari e la presenza di Allen in attacco (forse, però, troppi i 23 tiri tentati), mentre da rivedere le altre a cominciare dalla Landi.
Battipaglia ha fatto gara pari per il primo quarto (unico vantaggio sul 6-8) e poi ha sempre dovuto inseguire le biancorosse che hanno toccato il massimo vantaggio sul 21-11 al 15′ con Tassinari ed Allen già in grande evidenza. La zona e le quattro perse da Santarelli, però, cambiavano l’inerzia della sfida che, nella ripresa, vedeva una Ramò scatenata (14 punti nei secondi 20′) ed una Treffers che non perdeva la sfida con la britannica della Meccanica Nova. Sul 45-45 (e ancora con la zona), le campane scappavano e la mazzata più pesante la firmava da tre punti Di Battista a 4′ dalla sirena (47-55). La Libertas commetteva errori su errori e, così, le ospiti, nonostante il passaggio di Scanzani a 3-2, chiudevano in bellezza con uno scarto assolutamente abnorme rispetto a quanto visto sulle tavole del Cierrebi.
s.m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!