Radio Nettuno

La Fortitudo non perde colpi e supera anche un’arcigna Bergamo

19 Novembre 2017
La Fortitudo non perde colpi e supera anche un’arcigna Bergamo

CONSULTINVEST – BERGAMO 68 – 62
(9-7; 29-18; 50-45)
Fortitudo: Cinciarini 8, Fultz 9, Mancinelli 7, Montanari ne, Bryan, Amici 4, Italiano, McCamey 14, Legion 18, Gandini 4, Pini 4, Boniciolli P. All. Boniciolli M.
Bergamo: Ferri 7, Solano 21, Cazzolato 3, Fattori 13, Bergstedt 13, Bozzetto 2, Sergio 3, Mascherpa, Sanna ne, Bedini ne, Piccoli ne, Ricci ne. All. Ciocca.

Missione compiuta per la Fortitudo che, come da pronostico, non brilla causa lavoro atletico fatto in settimana, ma vince senza mai rischiare veramente. Importante il contributo offensivo dei due americani, mentre si è rivisto Fultz e la sua prestazione è stata decisamente confortante.
Da dimenticare i primi dieci minuti (9-7), poi, dal 12-11, la Consultinvest saliva sul 21-12 destreggiandosi meglio contro le varie difese proposte dagli orobici. McCamey firmava il +12 (29-17) poco prima della sirena e l’onda lunga proseguiva nella terza frazione (40-24 al 23’). La difesa ospite, però, tornava arcigna, mentre in attacco Fattori era immarcabile. Si svegliava anche il domenicano Solano e, su un canestro di Bozzetto ad inizio ultimo quarto, il tabellone segnava 50-47. Era Legion, libero più gioco da tre punti, ad allontanare il pericolo, poi Mc Camey firmava il 58-49 del 33’. Il vantaggio rimaneva sempre sopra i due possessi pieni e la coltellata decisiva (leggasi tripla) la inferteva Fultz (65-51 al 37’). Nel finale Bergamo era brava a non arrendersi chiudendo, così, con uno scarto molto onorevole.

Ti piace questo articolo? Condividilo!