Radio Nettuno

La Biancoblù perde nettamente a Forlì e anche Cournooh

30 Dicembre 2012

LE GAMBERI FOODS – BIANCOBLU’ 96-71
(28-15; 45-30; 69-50)
Forlì: Musso 9, Borsato 5, Natali 13, Todic 27, Nervegna 3, Roderick 17, Tessitori 10, Spencer 12, Soloperto ne, Basile. All. Dell’Agnello.
BBB Bologna: Harris 13, Cournooh, Verri 2, Gasparin 12, Montano 6, Diviach 2, Cutolo 2, Pini 2, Infante, Vitali 17, Drenovac 7, Mosley 8. All. Salieri.
NOTE: T2: F 29/47, B 18/42. T3: F 9/30, B 8/20. TL: F 11/13, B 11/12. Rimbalzi: 40-31 Valutazione: 119-45

In una serata da dimenticare in fretta, più per l’infortunio occorso a Cournooh che al punteggio finale, Salieri, però, ha avuto qualche “good news”: Vitali è decisamente una realtà per il campionato di LegaDue e Montano è sicuramente più play di Gasparin, in clamorosa difficoltà questa sera al “PalaCredito”. Poi, però, non ci sono dubbi, senza i due “piccoli” titolari e con un Drenovac che non conta, vincere questo genere di partite è assolutamente impossibile e, quindi, bisognerà muoversi sul mercato se la società sta pensando di poter raggiungere i play off.
Salieri sceglieva Gasparin in quintetto al posto di Pecile, a fianco di Cournooh, Vitali, Pini e Mosley. L’inizio era da dimenticare in fretta: l’aggressività sui portatori di palla felsinei costava alcune palle perse sanguinose perchè valevano facili contropiedi per i padroni di casa. Roderick e Todic firmavano il 17-4 al 5′, poi, per peggiorare la situazione, s’infortunava Cournooh. Il punteggio, così, proseguiva in altalena fino al 28-15 della prima sirena nonostante, con la zona, Salieri provasse a rallentare l’attacco forlivese. Nel secondo quarto la FulgorLibertas segnava soltanto da sottomisura, ma era sufficiente per mantenere a distanza di sicurezza una Biancoblù spuntata (39-21 al 17′ con un gioco da tre punti di Todic). Una tripla dello stesso giocatore in maglia bianca permetteva a Le Gamberi Foods di dobbiare i biancoblù (42-21).
Desolante anche l’avvio della terza frazione, con Forlì che, rapidamente, saliva a +21 (53-32 al 23′). Cutolo non riusciva a sbloccarsi e, pur facendo più canestro, grazie soprattutto ai recuperi difensivi e alla velocità di Harris in campo aperto, il divario rimaneva costante (63-44 al 28′). Senza pathos gli ultimi dieci minuti con le difese già in vacanza (80-60 al 34′, 88-66 al 37′).
Questo il commento di Stefano Salieri, nel post-partita: “Forlì ha vinto con pieno merito, ha fatto una grande partita piena di energia. Ci hanno spazzato via dal punto di vista fisico e si è vista una grande differenza di capacità individuali: questa squadra come ho già detto scalerà posizioni rapidamente e si merita il momento che sta attraversando. Quanto a noi, già senza Pecile, con Cournooh fuori subito per una distorsione abbastanza importante che verificheremo domani, non potevamo fare molto di più. Pini non ho voluto rischiarlo in previsione delle prossime gare, quella di oggi non potevamo nemmeno pensare di giocarcela in queste condizioni. Come ho detto ai ragazzi, la crescita passa anche per queste situazioni; bisogna che in condizioni come quella di oggi ci aiutiamo tutti di più. Spendo una parola in più per Mosley, che ha fatto una partita silenziosa di grande energia e con un ottimo atteggiamento; gli altri lo devono aiutare di più in un reparto in cui siamo in sofferenza. Buon atteggiamento anche da Montano e di questo sono contento. Non ci resta che lavorare, leccarci le ferite e pensare che domenica si torna in campo“.
s.m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!