Radio Nettuno

Harris devastante, la Biancoblù annienta Jesi (90-62)

11 Febbraio 2013

bbbvittoriajesiBIANCOBLU’ – JESI 90–62
(13-15; 45-30; 66-41)
Biancoblu: Harris 32, Cournooh 19, Verri 8, Gasparin 2, Montano, Diviach ne, Cutolo 8, Pini 8, Infante ne, Vitali, Drenovac 11, Mosley 2. All. Salieri.
Jesi: Colonnelli 3, Maggioli 15, Hoover 2, Valentini 4, Gaspardo, Zanelli 5, Griffin 20, Sanders 10, Santiangeli 3, Dolic. All. Pecchia.

NOTE: T2: B 24-41, J 21/41. T3: B 11/26, J 3/16. TL: B 9/12, J 11/13. Rimbalzi: 33-32. Valutazione: 100-58.

Prestazione convincente oltre ogni aspettativa per la Biancoblu Bologna. Alla vigilia del match le condizioni di alcuni giocatori felsinei preoccupavano coach Salieri, mentre la compagine marchigiana arrivava al pala Dozza spavalda, forte delle due vittorie consecutive ottenute.
Passiamo al match. Pronti via, la Fileni Jesi non dimostra alcun timore, e irretisce la Biancoblu con una partenza da urlo, nei primi 4 minuti si porta sul punteggio di 8-2. L’attacco bolognese è poco fluido, con due palle perse consecutive di Vitali e Cutolo, mentre dall’altro lato del campo lo strapotere fisico di Maggioli e Griffin preoccupa vistosamente. La squadra di coach Pecchia allunga ancora fino a portarsi sul 15-4 a due minuti dal termine. Salieri pensa ad una contromossa per arginare gli avversari, ed è così che nasce la svolta di tutta la partita. Due variabili cambieranno il corso del match. La zona 2-3 della Biancoblu e l’ingresso di Ricky Harris. Il play americano entra, ed aiutato dall’ottimo Cournooh piazza un parziale di 9-0, e in apertura di secondo quarto, è ancora lui a segnare la strada per i suoi. Pick and roll e bombe dai 6,75, Ricky è infallibile e lancia un parziale devastante, fino ad arrivare a tre minuti dalla fine del secondo quarto con il punteggio di 38-24. Gli ospiti sono in difficoltà, la zona è un rebus irrisolvibile ed i servizi per i lunghi arancioni visti nel primo quarto sono un miraggio, mentre Cutolo, capitano biancoblu di giornata, si iscrive finalmente a referto. Si va all’intervallo lungo sul punteggio di 45-30. Harris chiude i primi due quarti con 24 punti e 9/11 dal campo in soli 12 minuti giocati.
Al rientro in campo, la Fileni Jesi sembra aver dimenticato la testa negli spogliatoi, Verri piazza due bombe in un amen, ed insieme al solito Harris aiuta la biancoblu nel primo break della ripresa, 9-0 e time out d’obbligo per coach Pecchia. Capitan Maggioli è l’unico che prova a tenere a galla i suoi, ma dopo il secondo fallo tecnico fischiato all’impalpabile Hoover i padroni di casa piazzano l’allungo che di fatto chiude il match. Prima Cournooh, poi Harris e Cutolo realizzano dalla lunga distanza allungando sul punteggio di 66-41. Si apre l’ultima frazione di gioco con la Biancoblu in pieno garbage time, coach Salieri ha l’opportunità di risparmiare le sue pedine fondamentali in vista dell’anticipo di Pistoia e lasciare il palcoscenico ai giovani, Pini, Drenovac e Verri non si lasciano pregare, sfruttano appieno l’occasione per mettersi in mostra. C’è tempo solo per la standing ovation per l’MVP della serata Ricky Harris.
Alla fine sarà 90-62 per la Biancoblu.
a.t.

Ti piace questo articolo? Condividilo!