Radio Nettuno

Haller, il ricordo di Fogli e Janich: “Unico dentro e fuori dal campo”

12 Ottobre 2012

 

Due compagni di squadra e due amici per un ricordo indelebile. Nel corso della trasmissione NandoSport su Radio International Bologna sono intervenuti Romano Fogli e Franco Janich per ricordare la stella di Helmut Haller, scomparso mercoledì a 73 anni. “Ora a centrocampo siamo rimasti in pochi  – scherza Fogli ricordano la squadra dello scudetto – Helmut aveva un carattere da napoletano più che da tedesco. In campo era eccezionale, non si sapeva se era sinistro o destro tanto era bravo, tecnicamente è stato uno dei migliori stranieri venuti a Bologna nel dopoguerra. La lite con Nielsen? Le litigate c’erano ovunque, non li ho mai visti attaccarsi di brutto. Non c’era tanto feeling, forse un po’ di rivalità fra loro. Mi spiace per quello che è successo, sapevo che non stava bene ma era un po’ che non riuscivo a sentirlo“. Tanti gli aneddoti che ricorda Janich: “La rivalità con Nielsen? Due caratteri diversi, Helmut era più birichino. Ricordo un dialogo tra loro e si dicevano – Tu non mi hai passato la pallona – e a pensarci ora mi viene da ridere. Un’altra volta invece dovevamo giocare a Bari: il sabato notte prima della partita lo abbiamo beccato con una donna. La mattina dopo siamo andati in tre a svegliarlo e gli abbiamo detto – Bene oggi ci fai vincere la partita sennò poi lo diciamo a tua moglie -. E quella volta sembrava avesse il peperoncino, correva che non lo prendevi mai. Mi dispiace davvero tanto che non ci sia più“.

m. m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!