Radio Nettuno

Fortitudo settebellezze, soffre, ma porta a casa i 2 punti

11 novembre 2018
Fortitudo settebellezze, soffre, ma porta a casa i 2 punti

ASSIGECO – LAVOROPIU’ 73 – 79
(20-14; 40-39; 58-57)
Piacenza BC: Sabatini 15, Murry 12, Formenti 12, Ihedioha 10, Ogide 18. Piccoli, Turini, Antelli 2, Graziani, Vangelov 4, Diouf. All. Ceccarelli.
Fortitudo: Fantinelli 2, Rosselli 23, Hasbrouck 12, Leunen 11, Pini 3. Cinciarini 17, Mancinelli 9, Venuto, Benevelli 2, Sgorbati, Franco ne, Prunotto ne. All. Martino.

Soffre, ma esce fuori alla distanza la Fortitudo, che vince al “PalaBanca” dopo una gara, forse, più dura del previsto. Fino a quando Sabatini ha avuto benzina nel motore, l’Assigeco ha fatto gara pari, poi, quando la difesa biancoblu ha preso il sopravvento, per i padroni di casa non c’è stato più nulla da fare.
Dopo le prime schermaglie (7-8 al 4’), Piacenza tentava la fuga con Ogide (14-8) e volava sul +8 (20-12) grazie a due liberi di Sabatini. Spaventoso il controbreak di 0-16 con Leunen e Cinciarini scatenati (20-28 al 13’). I padroni di casa, però, non indietreggiavano e rispondevano con un 12 a 3 (missile finale di Murray) che li riportava in vantaggio (32-31). Nella ripresa i biancorossi approfittavano di una difesa felsinea poco attenta e toccavano il massimo vantaggio sul 58-47 al 26’. Era Rosselli a prendere per mano i compagni e alla terza sirena la differenza era di un solo punto (58-57). Piacenza continuava a fatica in attacco e Fantinelli, dalla lunetta, firmava il definitive sorpasso (60-61). Sul 63-65, fondamentali le triple di Leunen e Cinciarini, poi gioco da tre punti di Rosselli per il 64-74 a duecento secondi dalla fine. Qui, la Lavoropiù commetteva l’errore di pensare di avere già vinto e, invece, ad un minuto dalla fine l’Assigeco era a -4 (72-76). Hasbrouck segnava un solo libero, ma Sabatini forzava da 8 metri e gli ultimi secondi servivano soltanto per fissure il punteggio sul 73-79.

Ti piace questo articolo? Condividilo!