Radio Nettuno

Donadoni fa la conta: “Problemi di formazione, sarà dura”

5 Febbraio 2016
Donadoni fa la conta: “Problemi di formazione, sarà dura”

Roberto Donadoni si presenta alla vigilia della sfida con la Fiorentina senza nascondere le difficoltà che lo attendono: “Adesso non so che certezze abbiamo. Ci sono da fare valutazioni su un paio di giocatori: Donsah mi preoccupa meno, per Maietta il lavoro di oggi sarà determinante. Rossettini e Mirante hanno problemi e ad ora sono più no che sì. Mirante ha un problema a un adduttore e se questo lo condiziona non potremo schierarlo: per fortuna i nostri due portieri sono affidabili, Da Costa merita tutto per quello che fa, per il suo apporto, per come è come persona. Se dovrà giocare, non avrà difficoltà. Certo è che tra squalifiche e infortuni non siamo messi beni. Ci sta dover fare a meno con Ferrari, meno Oikonomou, che è stato superficiale nelle occasioni dei due cartellini gialli. Mi auguro comunque che Maietta ci sia. Zuniga? E’ arrivato ieri, ha fatto una settimana difficile che non gli ha permesso di allenarsi: spero di poterlo portare in panchina, ma la sua presenza è legata più ad un aspetto psicologico che a una reale disponibilità. Il turnover? Puoi evitarlo e va bene, a volte lo fai e ti trovi con due giocatori fuori per squalifica. E’ solo questione di buonsenso, i ragionamenti di chi vede da fuori non sono fatti da chi conosce le cose come realmente sono all’interno. La Fiorentina? E’ una grande squadra, ha un potenziale di primissimo livello: mi preoccupa avere tanti giocatori a mezza via, Rizzo e Brienza non sono al pieno della condizione e in questa situazione bisogna essere bravi mentalmente. Dalle negatività bisogna essere bravi a tirar fuori qualcosa di positivo e come usciremo da momenti come questi sarà motivo per me di riflessioni e considerazioni anche per il futuro. Frosinone? Ci è mancata un po’ di concretezza“.

m. m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!