Radio Nettuno

Domenica bestiale, vince Scafati al PalaDozza

2 Dicembre 2012

BIANCOBLU’- SCAFATI 71-88
(14-20; 35-46; 50-76)
Biancoblù: Cournooh 5, Pecile 8, Vitali 13, Cutolo 5, Pini, Gasparin, Harris 25, Verri 2, Drenovac 4, Mosley 9, Diviach ne, Montano ne. All. Salieri.
Scafati: Mays 17, Sorrentino 9, Ghiacci 10, Baldassarre 11, Slay 17, Izzo, Bushati 2, Tavernari 15, Rosignoli 7, Maisano ne, Matrone ne. All. Bartocci.
La peggiore prova stagionale. Ci può stare, senza abbattersi più di tanto. La Biancoblù crolla contro Scafati nel secondo tempo, dopo che aveva fatto pensare ad un’altra incredibile rimonta. I campani erano scattati meglio dai blocchi, ma la Biancoblù, con un parziale di 16-3, aveva messo la testa avanti sul 25-23. Un’effimera fiammata, anche perchè qualche fischio faceva imbufalire il PalaDozza e, nella ripresa, un ottimo 5/7 da tre punti chiudeva ogni discorso.
Le parole di Salieri a fine gara: “Meriti a Scafati, noi non abbiamo mai messo le mani sulla partita se non a metà del secondo quarto. Poi loro sono andati via trovando canestri importanti, con percentuali buonissime, mentre noi siamo mancati con la spinta dei piccoli. Ringrazio Pecile e Cutolo per la loro generosità, sono andati in campo malgrado condizioni fisiche precarie; Cournooh oggi era completamente fuori partita, forse l’attenzione mediatica avuta gli ha giocato un brutto scherzo e noi, senza questa spinta, facciamo fatica ad andare da qualsiasi parte. Lui all’inizio mi ha anche chiesto se era tutto ok e lui è l’unico giocatore di Legadue chiamato in Nazionale: per noi è un fiore all’occhiello, e come ragazzo dobbiamo cercare di proteggerlo un po’ di più. Io ho dato l’ok per mandarlo, sono contento ed orgoglioso di questa convocazione, che è riconoscimento alla politica della società e al lavoro fatto da noi, non dimenticando che a Imola era sesto uomo. Se si è affermato è merito nostro. Non voglio comunque togliere merito a Scafati, che con Barcellona e Pistoia è una delle forze maggiori del campionato. Di positivo vedo i due americani: Harris spero trovi fiducia, dato che oggi ha fatto cose egregie e si è fatto trovare pronto con il recupero nel secodno quarto. Mosley ha preso rimbalzi, fatto partita buona, e Slay per segnare ha dovuto allontanarsi. La sconfitta non ci ridimensiona, noi siamo sempre stati quelli che dobbiamo guardare partita per partita, e così dobbiamo vivere per tutto il campionato: ci mancano sei vittorie per la salvezza, la strada è tracciata, servirà ritrovare salute ed energie per fare altre cose buone da qui alla fine del girone d’andata“.

Ti piace questo articolo? Condividilo!