Radio Nettuno

Diamanti a Calcio2000: “Io bandiera rossoblù? Guardo al presente…”

12 Novembre 2013
Diamanti a Calcio2000: “Io bandiera rossoblù? Guardo al presente…”

I soldi non sono tutto: cosa te ne fai se li guadagni in un posto in cui non stai bene. Io a Bologna sto bene e mi accontento dei miei“. Comincia così l’intervista rilasciata da Alessandro Diamanti a Calcio2000: tante le parole sul Bologna, sulle offerte piovute la scorsa estate e sui tifosi rossoblù, ma anche sul calcio estero e sui grandi del calcio. Ovvio che ad interessare di più sono proprio le dichiarazioni sul suo presente e futuro calcistico: “Perchè ho scelto Bologna? Perchè avevo già un contratto. Analizzando i pro e i contro e parlando con la società abbiamo preso questa decisione. Le offerte? Sono arrivate ma non sono state mai prese in considerazione perchè c’era la voglia di continuare insieme“. Sulla sua scelta di rimanere ha influito la famiglia perchè con una moglie e tre figli non può essere altrimenti ma “ovviamente non è solo per questo” che è rimasto: “Credo solo di aver fatto un gesto importante per la città e spero venga apprezzato. Rimorsi? No, ero convinto di quello che facevo. Mi sono legato per tanto tempo a Bologna e l’ho fatto consapevolmente. Ero felice perchè era quello che tutti volevamo“. Di Bologna gli piace tutto, soprattutto quella atmosfera serena che ha permesso anche ad altri grandi campioni del passato di rinascere dopo periodi bui: “E’ un ambiente molto tranquillo che ti consente di lavorare senza stress: credo che questo sia il suo maggior punto di forza, quello che ti fa rendere al meglio. Io bandiera del Bologna? Piano con le parole, non credo alle bandiere, l’ho sempre detto“. E infine la chiosa su chi gli rimprovera, dopo la firma col Bologna, di aver perso l’ultimo treno verso le grandi del calcio: “Non rispondo nulla perchè rispetto le opinioni di tutti. Comunque, come dicevo prima nel calcio non si sa mai, magari l’ultimo treno ripassa“, dice sorridendo. “In ogni caso ripeto era quello che volevo e il futuro nessuno lo conosce. Per ora vivo il presente che tra l’altro mi piace molto“.

m. m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!