Radio Nettuno

Cus Bologna: Ultimate Frisbee

3 Ottobre 2012

Non riesce il Cus Bologna a ripetere la brillante prestazione della passata stagione quando chiuse al decimo posto la Champions League dell’ultimate frisbee. Avrebbe voluto l’ottava posizione (che sarebbe stato il miglior risultato di tutti i tempi per un club italiano) ma deve accontentarsi della dodicesima.

Si è giocato a Francoforte, in Germania, gli Eucf, ovvero gli European championship frisbee. Nella prima giornata arrivano tre vittorie: 15-11 contro i Crazy Dogs di Svizzera, 15-12 contro gli Emo di Gran Bretagna e 15-9 contro i Feldrenner di Germania. Non basta il primo posto nel girone per assicurare al Cus Bologna una posizione d’eccellenza. Sfida con i Muc di Germania per entrare nelle prime otto. I tedeschi sono più esperti e vanno al riposo sull’8-5. Nella ripresa il Cus Bologna fatica a rintuzzare gli attacchi dei padroni di casa ed è sull’orlo del ko, 14-10. Basta un punto ai tedeschi, ma il Cus con cuore e tanta difesa si porta sul 14 pari. Ma dopo quattro attacchi falliti da parte dei teutonici c’è il punto che chiude la partita proprio per i padroni di casa, 15-14. Fuori dalle prime otto il Cus si disunisce un po’: dopo aver ribattuto nuovamente gli Emo, 14-12 cede con i Vif di Svezia 15-11 e con gli inglesi di Brighton, 15-8.

“Siamo mediamente soddisfatti del risultato – commenta Davide Morri, capitano, allenatore, giocatore, testimonial dell’ultimate frisbee italiano nel mondo -. Volevamo giocarci la partita decisiva per provare a entrare tra le prime otto squadre d’Europa e, per un soffio, cioè per qualche errore di troppo in attacco, abbiamo perso di un punto. La prestazione della squadra è stata comunque buona, anche se paghiamo una carenza di solidità quando siamo in attacco con il disco in mano”. Da segnalare l’ottima prova di Davide Quarantotto, tra gli under 23 più promettenti delle Due Torri.

G.F.

Ti piace questo articolo? Condividilo!