Radio Nettuno

Champions League, notte di remuntada 6 gol per il Barcellona e 4 gol per Borussia Dortmund

9 Marzo 2017
Champions League, notte di remuntada 6 gol per il Barcellona e 4 gol per Borussia Dortmund

Incredibile notte di Remuntada in Champions con il passaggio del turno Dortmund e Barcellona, mentre il Borussia Dortmund che aveva perso solo 1-0 nella gara di andata con il Benfica sbagliando tante occasioni da gol, rifila 4 gol ai portoghesi con tripletta di Aubameyang, il Barcellona compie un vero miracolo sportivo rimontando dal 4-0 per PSG dell’andata vincendo 6-1 e segnando 3 gol negli ultimi 2 minuti di partita certamente aiutati dall’arbitro tedesco Aytekin.

Barcellona – PSG 6-1 (And. 0-4)

BARCELLONA-PSG 6-1 (0-4 all’andata)
2′ Suarez (B), 40′ aut Kurzawa (P), 49′ rig. Messi (B), 62′ Cavani (P), 88′ e 91′ rig. Neymar (B), 95′ Sergi Roberto (B)

Semplicemente pazzesco! Il Barcellona batte 6-1 al Camp Nou il Paris Saint-Gemain e dopo il 4-0 dell’andata a favore dei parigini trova una qualificazione che scrive una nuova e indimenticabile pagina della Champions League e del calcio mondiale, dal 1992 mai nessuna squadra era riuscita a rimontare un 4-0 in una gara ad eliminazione diretta in questo torneo, ci sono riusciti i catalani di Luis Enrique, tecnico dimissionario, strano che da quando il tecnico ha annunciato le sue dimissioni il Barcellona stia segando a raffica.

Barcellona che si schiera con il solito 3-4-3, Mascherano vince il ballottaggio con Jordi Alba e Rafinha quello con Sergi Roberto, il PSG di Emery invece sceglie il 4-2-3-1, dove Lucas la spunta per un posto da titolare su Di Maria.

Dopo soli 2 minuti i catalani sono già in vantaggio, Suarez si getta su una palla vagante nell’area piccola e di testa supera in pallonetto Trapp, i Blaugrana spingono molto, ma rischiano molto perdendo qualche pallone di troppo, ma il PSG non ne approfitta e al 40′ arriva il gol del 2-0 con l’Autogol di Kurzawa.

Nel secondo tempo il Barcellona crede ancore alla remuntada e al 49′ Messi porta sul 3-0 i suoi dopo un calcio di rigore per il fallo di Meunier su Neymar, il PSG colpisce un palo Al Psg con Cavani, ma al 62′ il Matador segna il gol del 1-3, scaricando sotto la traversa un destro violento dopo la sponda di Kurzawa.

A questo punto, sembra impossibile il passaggio del turno del Barcellona che però non si arrende spinto dal grande pubblico del Nou Camp ed arriva il momento magico di Neymar, prima al 88′ realizzando una fantastica punizione dal limite dell’area e poi trasformando  al 90′ il rigore inventato dall’arbitro Aytekin e al 95′ arriva il gol promozione, con Sergi Roberto che si getta in scivolata sul cross di Neymar che anticipa Trapp, 6-1, il Barcellona va incredibilmente ai quarti di finale.

BORUSSIA DTM-BENFICA 4-0 (And. 0-1)
4′, 61′, 85′ Aubameyang, 59′ Pulisic

L’1-0 bugiardo dell’andata obbligava i tedeschi ad una prova offensiva e di qualità per ottenere il passaggio del turno e il Dortmund ha fatto capire subito di avere una concentrazione diversa rispetto alla gara di andata trascinati come sempre dal fantastico Aubameyang che segna un’altra tripletta.

Senza Marco Reus e Mario Götze, il primo per  uno strappo muscolare ed il secondo assente per una rara malattia di cui si è parlato parecchio negli ultimi giorni, il Dortmund è sceso in campo con il 3-4-2-1, dietro ad Aubameyang ci sono i giovani Dembelé e Pulisic, il Benfica di  Rui Vitoria punta sul 4-2-3-1 con il Toto Salvio, Pizzi e Cervi a sostegno della punta più avanzata Mitroglou.

Al 4′ passa in vantaggio subito il Dortmund, cross di Dembele per Pulisic che tocca quanto basta il pallone per spedirlo sul secondo palo con  Aubameyang che supera Ederson con un preciso colpo di testa, per tutto il primo tempo il Borrussia pressa e crea pericoli alla porta del Benfica non facendo ragionare mai il Benfica.

Nel secondo tempo si chiude la partita ed il discorso qualificazione, ci pensano prima  Pulisic e poi Aubameyang che dal 59′ al 61′ segnano i gol decisivi e al 85′ Aubameyang segna anche il gol del 4-0 raggiungendo quota 27 gol in stagione ed il sesto gol in Champions, dopo un brutto inizio di campionato adesso il Dortmund sembra una squadra difficile da affrontare con il gioco veloce ed imprevedibile, sprecano ancora troppe occasioni e si sbilanciano un po’ troppo ma se trovano la serata giusta possono battere chiunque.

 

Ti piace questo articolo? Condividilo!