Radio Nettuno

Calcio a 5 – Parte a Ferrara la stagione del Kaos

24 Agosto 2013
Calcio a  5 – Parte a Ferrara la stagione del Kaos

Venerdì 23 agosto, il Kaos 2013/14 si è presentato alla stampa. Al ristorante Archibugio a Ferrara, mister Leopoldo Capurso, il patron Marco Calzolari e il presidente Angelo Barbi hanno fatto gli onori di casa. Era presente la squadra al gran completo, da Scandolara a Kakà, fino ai nuovi Boaventura, Coco, Failla, Pereira e Timm. La nuova stagione – la quinta consecutiva nell’elite del calcio a cinque nazionale – parte con nuove ambizioni e stimoli: il Kaos, che giocherà le gare interne il sabato pomeriggio al PalaMit2B (ex PalaCarife), non vede l’ora di iniziare.

CAPURSO – Il manager pugliese presenta la prossima Serie A. “Mai, a memoria d’uomo, ricordo un campionato così forte. Tutti i roster sono di altissimo livello, ma sono convinto che anche il Kaos ci potrà stare alla grande in questa bellissima competizione. Daremo il massimo, che non significa che vinceremo tutte le partite, e non lesineremo mai energie. Nel nostro cammino sarà fondamentale non ogni singola partita, ma ogni singolo allenamento: dovremo partire con la massima concentrazione e creare da subito la giusta identità”. Mister Capurso, inoltre, ha sottolineato il lavoro avviato per avvicinare i ragazzi delle scuole di Ferrara al calcio a cinque. “La squadra è a mia immagine e somiglianza – le parole del tecnico, che ha seguito direttamente il mercato – e sento tantissimo questa responsabilità. L’anno scorso abbiamo fatto abbastanza bene, nonostante qualche alto e basso: quest’anno cercheremo più equilibrio”.

CALZOLARI – All’insegna della continuità, proseguendo sulla linea tracciata un’estate fa, il patron dei neri non pone limiti. “L’anno scorso eravamo ripartiti da un progetto nuovissimo. Basti pensare che Urio, Scandolara e Andrè sono gli unici reduci della squadra di due stagioni fa. Quest’anno, invece, vogliamo consolidarci e migliorare ulteriormente: non ci è precluso nessun obiettivo”. La sfida più stimolante, per il numero uno del Kaos, è legata al PalaMit2B. La nuova casa dei neri, una degna cornice per lo spettacolo del calcio a cinque. “La sfida più difficile sarà un’altra, ovvero portare al PalaMit2B un numero importante di spettatori, dopo aver riempito il PalaBoschetto portando fino a 500 tifosi. Vincere, divertire e portare pubblico, esprimendo un bel gioco: sono convinto che faremo bene. Ferrara – prosegue Calcolari – è da anni il fulcro della nostra attività, qui abbiamo il vivaio, con più di 200 ragazzi nel settore giovanile. Dopo sforzi enormi e dopo essere stati penalizzati negli anni, finalmente siamo premiati con la location – il PalaMit2B – che pensiamo di meritare e vogliamo dimostrarlo”.

BARBI – Il presidente Angelo Barbi si è rivolto ai giocatori, vecchi e nuovi: lo spirito di squadra sarà fondamentale. “È sempre stata una nostra prerogativa creare l’ambiente adatto per lavorare bene e serenamente. Siete in tanti – li ha esortati – mettete in difficoltà il mister nelle scelte. Chi andrà in tribuna dovrà essere il primo tifoso dei compagni”.

Ti piace questo articolo? Condividilo!