Radio Nettuno

Calcio a 5: Kaos passo falso a Verona

14 Ottobre 2012
Calcio a 5: Kaos passo falso a Verona

Calcio a cinque, Serie A – Quinta giornata

PalaOlimpia, Verona – Sabato 13 ottobre 2012

 

 

 

Verona-Kaos Futsal 6-4 (4-2)

 

VERONA: Fontaniello, Martin, Cecchini, Otero, Sachet, Tres, Resner, Anzolin, Pedrinho, Fedele, Matheus, Caceffo. All. Langè.

 

KAOS FUTSAL: Sapia, Laion, Vinicius, Jeffe, Scandolara, Kakà, André Ferreira, De Cillis, Drago, Petriglieri, Titon, Marcelinho. All. Capurso.

 

Arbitri: Gallo di Torre Annunziata e Merenda di Reggio Calabria. Crono: De Poli di Mestre.

 

Marcatori: 6’52” Anzolin (V), 11’11” Titon (K), 14’27” Kakà (K), 15’20” Fedele (V), 17’14” Pedrinho (V), 17’39” Tres (V) nel 1° tempo; 2’53” Tres (V), 11’57” Marcelinho (K), 15’35” Kakà (K), 16’33” Resner (V) nel 2° tempo.

 

Note: ammoniti Resner (V), De Cillis (K), Cecchini (V), Otero (V), Jeffe (K), Andrè (K) e Caceffo (V). Espulso Laion (K) al 17’37” del 1° tempo per somma di ammonizioni.

 

 

 

Passo falso del Kaos che esce sconfitto 6-4 dal PalaOlimpia di Verona. La striscia positiva dei neri si interrompe dopo tre risultati utili consecutivi mentre ad esultare è la formazione veneta, che trova i primi punti stagionali e lo fa davanti al pubblico amico. Si chiude così con qualche rammarico la prima fase della stagione prima della pausa per i Mondiali per il gruppo di mister Capurso.

 

 

 

Il Kaos parte con Laion, Jeffe, Scandolara, Kakà e Vinicius, Verona risponde con Caceffo, Otero, Bresner, Fedele e Caceffo. I neri prendono subito l’iniziativa, cercando gli inserimenti di Kakà, sfiorando il vantaggio in più occasioni. Ma, dopo un diagonale di poco a lato di Andrè, i padroni di casa trovano la rete al primo tentativo con Anzolin che segna in contropiede. Entra in campo Titon e nel giro di pochi minuti va in gol, sfruttando una verticalizzazione di capitan Scandolara. Il vantaggio dei neri arriva con Kakà, lanciato da Vinicius in uno contro uno, ma dura pochi secondi. Fallo di Laion, ammonito, e sugli sviluppi del calcio d’angolo Fedele trova la porta: è 2-2. Da un errore in fase di impostazione scaturisce il 3-2 firmato da Pedrinho, e nel giro di 20” la situazione si complica ulteriormente: seconda ammonizione per fallo di Laion al limite dell’area, espulsione, e 4-2 che arriva direttamente sul calcio piazzato con Tres che supera Sapia. Poco dopo i neri devono rinunciare all’infortunato Vinicius, e i tentativi di accorciare le distanze non vanno a buon fine.

 

 

 

Due reti da recuperare, più Laion espulso: dopo l’intervallo il Kaos si rifà sotto, ma arriva il 5-2 in contropiede di Tres al 3°. Il match si scalda, arrivano in successione le ammonizioni di De Cillis, Cecchini e Otero, poi all’ottavo minuto mister Capurso opta per Scandolara portiere di movimento. I neri continuano a creare palle da gol, la porta avversaria sembra stregata fino al 5-3 di Marcelinho su assist di Titon a 8’ dal termine. Un palo di Kakà, un’altra limpida occasione con Marcelinho, il timeout di Verona e altre occasioni a ripetizione con Titon e Marcelinho: il Kaos continua a premere e viene premiato col 5-4 di Kakà su assist di Marcelinho. Il tentativo di rimonta, però, si ferma qui: Resner infila il 6-4 battendo Scandolara in contropiede e nel finale il fortino veneto regge.

Ti piace questo articolo? Condividilo!