Radio Nettuno

Calcio a 5 – Kaos, a Città Sant’Angelo un ko che fa male

16 Febbraio 2013

DSC_0219 Scandolara

ACQUA&SAPONE – KAOS 3-1 (primo tempo 2-1)

Acqua e Sapone: Zaramello, Hector, Chaguinha, Murilo, Zanchetta, Montefalcone, Tatonetti, Silveira, Schmitt, Caetano, Giansante, Ficili. All. Bellarte.

kaos Futsal: Laion, Vinicius, Jeffe, Scandolara, Kakà, Sapia, Urio, Andrè, De Cillis, Zannoni, Tuli, Petriglieri. All. Capurso.

Marcatori: 6’32” Scandolara (K), 10’01” Schmitt (A), 11’23” Zanchetta (A) nel primo tempo; 19’43” Chaguinha (A) nel secondo tempo.

Arbitri: Mameli (Cagliari), De Falco (Catanzaro). CRONO: Sala (Campobasso).

Note: ammoniti Urio (K), Scandolara (K), Jeffe (K) e Laion (K).

Al PalaCastagna di Città Sant’Angelo, in provincia di Pescara, si interrompe la striscia positiva del Kaos. Dopo quattro risultati utili, i ragazzi di mister Capurso escono sconfitti 3-1 dallo scontro diretto con l’Acqua e Sapone, che aveva battuto i neri anche all’andata al PalaSavena. Tanto rammarico, sia perché si trattava di uno scontro diretto per i playoff, ma anche perché il Kaos era andato in vantaggio per primo con la rete di capitan Scandolara dopo 6’32” di gioco nel primo tempo su calcio di punizione. Il vantaggio dura un paio di minuti, poi con un uno-due immediato, i padroni di casa si portano in vantaggio per il 2-1 a metà primo tempo.

La gara, comunque, resta sempre aperta e con tante occasioni per entrambe le squadre. In avvio di ripresa l’Acqua e Sapone cerca di chiudere la gara, ma il Kaos esce alla distanza e costringe gli abruzzesi al quinto fallo a circa 7’ dal termine. Sono tante le occasioni per il pareggio per Scandolara e soci, che colpiscono il palo con Laion a 4’ dalla fine, sfiorano il gol con Kakà prima e Tuli poi. Nell’ultimo minuto i neri cercano la rete ma Hector ruba palla e serve Chaguinha per il beffardo 3-1 finale.

Ti piace questo articolo? Condividilo!