Radio Nettuno

Calcio a 5 – Impresa per il Kaos a Napoli

23 Novembre 2013
Calcio a 5 – Impresa per il Kaos a Napoli

NAPOLI-KAOS 1-4 (1-2 p.t.)
Dhs Napoli: Garcia Pereira, Bertoni, Campano, Bico, Fornari, Galletto, Pipolo, Botta, Milucci, Jose Carlos, Arillo, Simeone. All. Oranges.
Kaos Futsal: Laion, André, Tuli, Pedotti, Kakà, Failla, Zannoni, Coco, Pereira, Petriglieri, Vinicius, Juninho. All. Capurso.
Marcatori: 4’01″ autogol Campano (N), 5’11″ Coco (K), 11’44’’ Fornari (N) nel primo tempo; 11’40″ Coco (K), 17’32″ autogol Garcia Pereira (N) nel secondo tempo.
Ammoniti: André (K), Pereira (K), Galletto (N), Botta (N).
Arbitri: Alessandro Merenda (Reggio Calabria), Francesco Scarpelli (Padova). CRONO: Ottavio Gabriel Sorrentino (Salerno).
Note: all’11’ del p.t. Juninho (K) para un rigore di Fornari (N).

Espugnata Napoli e qualificazione alla Coppa Italia che è praticamente cosa fatta. Serata da incorniciare per il Kaos, che vince 1-4 al PalaCercola al termine di un incontro condotto dall’inizio alla fine. E’ il terzo risultato utile per i neri di mister Capurso, che con un bottino di sette punti nelle ultime tre giornate sono virtualmente qualificati per la Final Eight di Coppa Italia. Un traguardo storico, mai raggiunto in precedenza, che dopo il passo falso casalingo con Martina Franca alla quinta giornata e il conseguente ultimo posto in classifica sembrava irraggiungibile. Ora è vicino per non dire vicinissimo, il Kaos è quarto alla pari con la Luparense (che ha una partita in meno) e a più tre su Napoli e Lazio, ultime e con le stesse gare giocate dei neri. Sarà, comunque, decisiva l’ultima giornata di andata, con tutte le gare in contemporanea, che vedrà gli estensi impegnati al PalaMit2B sabato 30 novembre alle 17 contro la capolista Asti, in diretta su Rai Sport 1.
Imbattuto in trasferta, il Kaos affronta la gara di Cercola per tornare a Ferrara con i tre punti. Dall’altra parte, un Napoli che ha raccolto tutte le proprie fortune in casa. Capurso si affida agli stessi che hanno vinto a Rieti e pareggiato con l’Acqua e Sapone, non potendo contare su Jeffe e Scandolara sulla via del rientro. Laion, Andrè, Pedotti, Pereira e Tuli, è il quintetto dei ferraresi che in avvio subiscono un paio di iniziative dei padroni di casa. Al primo vero affondo al 4′, da un’azione di Pereira, arriva la rete del vantaggio, anzi l’autorete di Campano. Subito dopo Laion sale palla al piede e innesca Coco, che batte Garcia Pereira: uno-due Kaos nel giro di appena un minuto e doppio vantaggio. Andrè ferma fallosamente Fornari, è ammonizione più calcio di rigore per Napoli: dalla panchina sale Juninho e il goleiro di Umuarama para il tiro dello stesso Fornari. Che poco dopo si rifà, segnando il parziale 1-2 di metà gara.
Al rientro campo i locali cercano il pari, impegnando Laion con Botta e Galletto. Anche il Kaos crea occasioni da gol, con Pedotti in contropiede e Coco. Il punteggio resta invariato nella prima metà della ripresa, in un frangente di gara non particolarmente vivace che giova alla squadra che conduce, e quindi ad Andrè e compagni. Poi i neri trovano l’accelerata vincente. Recupero, diagonale di Tuli per Coco che vince il rimpallo con Garcia Pereira, per poi appoggiare la palla in fondo al sacco. Napoli cerca di recuperare schierando Bico come portiere di movimento, sfiora il 2-3 con Bertoni ma Laion con una gran parata in tuffo chiude lo specchio. E nelle battute conclusive c’è spazio anche per l’1-4, con Laion che recupera palla, cerca Kakà e trova la deviazione ‘vincente’ del portiere avversario: autorete, e titoli di coda sul match.

Ti piace questo articolo? Condividilo!