Radio Nettuno

Calcio a 5 – Brutto scivolone del Bologna a Fano

3 Novembre 2013
Calcio a 5 – Brutto scivolone del Bologna a Fano

FANO – BOLOGNA 5 – 2 (1 – 0)
Alma Juventus Fano: 1 Nandi, 2 Talevi, 3 Valentini, 4 Falcioni, 5 Cazzola, 6 Di Tommaso, 8 Rondina, 9 Pierangeli, 10 Fiscaletti, 11 Giuliani, 12 Dionisi, 17 Copparoni. All. Mascarucci.
Bologna Futsal: 1 Cerulli, 2 Cantù, 3 Miscioscia, 4 Poggi, 5 Miramari, 6 Santarelli, 7 Corona, 8 Cammarata, 9 Tota, 10 Drago, 12 Messori. All. Miramari.

Marcatori: primo tempo – 17’38” Fiscaletti. Secondo tempo – 2’44” Cantù, 3’46” autogol, 9’49” Drago, 14’54” Rondina, 16’17” Copparoni, 19’59” Rondina.Ammoniti: primo tempo – 11’46” Cantù. Secondo tempo – 0’48” Cazzola, 4’43” Miscioscia, 7’01” Miramari, 9’49” Cammarata.

Espulsi: primo tempo – 9’20” Pierangeli.

Il Bologna Futsal perde la terza gara annuale, seconda trasferta su due giocate e rimane a quota 6 punti dopo la quinta giornata del Girone C di Serie B. A Fano la formazione rossoblu si presenta rimaneggiata, ma è senza giustificazioni dopo una brutta prestazione contro una squadra locale giovane e rampante, che raggranella i primi punti-salvezza della stagione.
5-2 il punteggio finale, dopo una gara equilibrata, ma che vede i marchigiani passare due volte in vantaggio e mantenere il controllo della partita nonostante l’espulsione comminata dopo 9′ a Pietrangeli per un contatto (vistoso ma punito esageratamente) con Miramari lontano dalla palla. I rossoblu non riescono ad approfittare dei due minuti di superiorità numerica nonostante varie occasioni ed una traversa clamorosa di Drago, mentre la squadra di casa è galvanizzata e alla fine del primo tempo passa in vantaggio con un tiro di Fiscaletti deviato da Miscioscia.  Cerulli non ha colpe, così come non ne avrà quasi mai il sostituto dello squalificato Anfossi, in tribuna a seguire i propri compagni, mentre i vari infortunati Straface, Sernesi e Horacio soffrivano da casa. Al riposo la sensazione è di una partita equilibrata, ma il BF non riesce a creare gioco con la solita efficacia ed è impreciso in disimpegno contro l’ottimo pressing dei giovani avversari. Ad inizio secondo tempo Cantù realizza da due passi dopo una punizione dal limite di Santarelli, ma solo un minuto dopo è proprio lui a deviare sfortunatamente nella propria rete un tiro di Copparoni.
Il 2-2 è opera di Drago, abile a finalizzare una bella azione di squadra, ma è l’ultimo acuto; la squadra spinge per cercare il vantaggio, ma viene infilata da una gran rete di Rondina in diagonale. In una surreale situazione di assenza di tabelloni luminosi per il cronometro, Miramari entra come portiere di movimento, ma il Fano segna da 30 metri al primo recupero; la manovra in 5 contro 4 non funziona e la squadra marchigiana può chiudere in bellezza con il gol del 5-2 all’ultimo secondo.
Ora il BF preparerà la partita di sabato prossimo contro Ancona cercando di recuperare Straface (difficile, più normale un recupero nella giornata successiva) ed Horacio (probabile). Dopo due vittorie consecutive è tornato il mal di trasferta: mister Miramari avrà da lavorare in settimana.

Ti piace questo articolo? Condividilo!