Radio Nettuno

Calcio a 5 – Bologna, sconfitta amara a Castellamonte

9 Dicembre 2012
Calcio a 5 – Bologna, sconfitta amara a Castellamonte

CASTELLAMONTE – BOLOGNA FUTSAL 4-2 (2–2)
Castellamonte: Bovenzi, Da Silva, Cardamone, Karouani, Borelli, Strozzi, Crestetti, Romeo, Dos Santos, Bergo, Galhardi, Procopio. All. Monni
Bologna Futsal: Cerulli, De Santis, Miscioscia, Munari, Miramari, Santarelli, Cammarata, Perani, Vicchi, Polidoro, Anfossi. All. Miramari
Marcatori: 5.32 pt. Munari, 6.23 pt. Munari, 14.47 pt. Strozzi, 17.00 pt. Dos Santos.
Ammoniti: 17.20 pt. Procopio, 6.01 st. Cestretti, 9.40 st. Borelli, 10.02 st. Santarelli, 10.44 st. Miramari, 13.37 st. Vicchi.
Arbitri: il Sig. Alessandro Solari di Genova, il Sig. Lorenzo D’Angelo di La Spezia e il Sig. Claudio Costa di Collegno.
Il Bologna torna dalla trasferta di Castellamonte con una sconfitta per 4 a 2. Ora in classifica il Bologna si ritrova quarto dopo Carmagnola, Bra e Imola, pari a Grosseto, Castellamonte e Prato.
In terra piemontese il Bologna ha iniziato bene pressando alto e sfiorando il goal con Munari e Santarelli. Al 5’ Munari è bravo ad realizzare da due passi dopo un tiro di Vicchi dalla fascia sinistra. Dopo appena un minuto nuovamente Munari segna per il 2 a 0 dopo un’ottima azione personale. Sul 2 a 0 il Castellamonte si sveglia e contemporaneamente il Bologna cala. Anfossi, alla sua centesima presenza con la maglia del Bologna, è bravo in un paio di occasioni su Borelli e Galhardi. Al 14’47” del primo tempo, però, deve capitolare su Strozzi che parte in contropiede manda a vuoto Miscioscia e insacca alle spalle di Anfossi. Dopo circa un paio di minuti i rossoblù sbagliano a difendere e Castellamonte ne approfitta ed in contropiede segna il pareggio con Dos Santos. Nel secondo tempo i rossoblù sembrano poter riprendere le redini del gioco sfiorando il goal con Munari e dopo una bella azione colpendo un palo clamoroso con Santarelli. Poi il Bologna si è spento ed è uscito fuori il Castellamonte che si è portato in vantaggio con Da Silva, grazie ad un tocco sotto porta dopo un tiro di Dos Santos. Il Bologna, a quel punto, è stato obbligato a scoprirsi fino a tentare anche la tattica del portiere di movimento, ma non è riuscito a trovare la via del goal. Almeno tre le situazioni da moviola che hanno fatto un po’ infuriare i rossoblù. Un tocco di mano di Galhardi su Vicchi in area, una spinta su Miramari sempre in area dopo una splendida parata di Procopio dopo il tiro di Munari, infine un goal di Miramari in rovesciata non visto dai direttori di gara. In tutte queste situazioni gli arbitri hanno optato per il nulla di fatto ammonendo i giocatori bolognesi per proteste. Praticamente a partita finita è poi arrivato il goal di Borelli, a porta vuota, che ha chiuso il match sul 4 a 2. Ci sarà tanto da lavorare per mister Miramari in vista del delicatissimo scontro tra sette giorni contro Prato.

Ti piace questo articolo? Condividilo!