Radio Nettuno

Calcio a 5 – Bologna, pesante passo falso interno

10 Novembre 2013
Calcio a 5 – Bologna, pesante passo falso interno

BOLOGNA – CUS ANCONA 4 – 5 (0-2)
Bologna Futsal: 1 Messori, 2 Cantù, 3 Miscioscia (cap.), 4 Horacio, 5 Miramari, 6 Santarelli, 7 Corona, 8 Cammarata, 9 Ruta, 10 Drago, 11 De Santis, 12 Cerulli. All. Miramari.
Ancona: 1 Vittori, 2 Magrini, 4 Del Greco, 5 Giacomini, 6 Galli, 7 Mascambruni, 8 Bartolucci, 9 Diotallevi, 10 Junior, 11 LaMedica, 12 Ricordi, 13 Bilò. All. Carletti.

Marcatori: primo tempo – 1’16” Mascambruni, 8’59” Bartolucci, 18’17” Drago, 19’18” Horacio. Secondo tempo – 0’29” Drago, 3’37” Drago, 3’53” Junior, 15’08” LaMedica, 18’34” LaMedica.
Ammoniti: secondo tempo – 11’44” Junior.
C’è ancora tanto da lavorare per il Bologna Futsal prima di raggiungere la quadratura del cerchio. Dopo aver subito un rapido 2-0 ed aver rimontato fino al 4-2, i felsinei hanno concesso al CUS Ancona di arrivare fino al 5-4 ed ottenere la prima vittoria dell’anno, mentre il BF ora occupa il settimo posto nel girone C e deve fare i conti con un resoconto sotto le aspettative delle prime sei giornate: due vittorie e quattro sconfitte.
Ancona si era presentata a Bologna con un solo punto in classifica, ma mostra fin da subito un gioco che racconta un’altra storia, quella di una squadra strutturata particolarmente (difesa a zona a rombo con tanti raddoppi e ripartenze fulminee in superiorità numerica) e che può far male. I contropiede e i ribaltamenti di fronte a fine partita sono incalcolabili, e il ritmo alla gara è stato imposto proprio dai marchigiani, che passano dopo un minuto con Mascambruni e raddoppiano gelando il Pala Vasco de Gama con il 2-0 di Bartolucci. Il BF, al contrario, scende in campo con poche idee e tante incomprensioni. Negli ultimi 5′ di primo tempo la svolta: dopo il timeout, i rossoblu sembrano aver capito come affrontare tatticamente gli avversari e si rendono pericolosi varie volte, arrivando a segnare due gol negli ultimi due minuti con Drago e Horacio (prima rete in rossoblu per lui) e chiudendo la prima metà sul pareggio. L’inerzia è cambiata e anche nel secondo tempo continua il forcing: altro gol di Drago dopo pochi secondi dal calcio d’inizio, e tripletta completata dopo 3′ per il fenomeno ex Kaos che fa 4-2 dopo un assist altruista dello stesso italo-brasiliano.
Bologna sembra aver la partita in mano, ma il cambio di marcia di squadra viene subito tamponato da una rete di Junior, il brasiliano del CUS, su una disattenzione subito dopo la rete. Le squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto per tutto il secondo tempo, il Bologna prende due traverse ed un palo clamorosi e sfiora tanti gol, ma Ancona continua a pungere in contropiede e Cerulli gioca una partita fantastica sulle azioni pericolose avversarie. Poi la conclusione inaspettata: due disattenzioni e due reti di LaMedica, a 5′ a 2′ dalla fine, entrambe su lancio lungo, condannano i rossoblu alla seconda sconfitta consecutiva. C’è tempo per provare a pareggiare e per un altro palo, ma la porta di Vittori (’93, coetaneo di Cerulli e migliore in campo, sia per il rendimento che per esser rimasto in porta nonostante un doloroso colpo al viso) rimane illibata e Ancona festeggia la sua prima gioia.
Fra una settimana la terza trasferta, a Civitanova, sperando di raccogliere punti per non prolungare il periodo negativo e perdere ulteriormente fiducia.

Ti piace questo articolo? Condividilo!