Radio Nettuno

C Reg.: Trebbo, tutto fin troppo facile con la Ghepard

9 Dicembre 2012


VIS TREBBO – GHEPARD 86-67
(32-16; 41-28; 67-45)
Trebbo: Galeotti 9, Piccinini 7, Saccaro 8, Benfenati 13, Zucchini 19, Morales ne, Corsaletti 5, Generali, Tagliavini, Casagrande 17, Zampogna 8. All. Lolli.
Ghepard: Tullio 5, Orpelli, Sandrolini 5, Venturi 24, Tapia 3, Aldieri P., Martelli 5, Barbani 5, Di Giovanni 20, Aldieri A., De Lorenzo, Dovesi. All. Rossi.
Tutto come da copione alla palestra “Calvino” di Trebbo di Reno con i padroni di casa (nella foto il Presidente Paolo Marcheselli) che, dopo un’ottima prima frazione, gestiscono il vantaggio senza troppi problemi fino al 40′. Trebbo, pur senza Morales, in panchina per onor di firma, ha avuto un buon rendimento offensivo dal trio Zucchini-Casagrande-Benfenati, con Zampogna sempre utile al momento giusto, mentre la Ghepard è troppo legata in attacco agli 1vs1 del play Venturi e al tiro da fuori di Di Giovanni.
La contesa era già segnata al 5′: 19-6 con tripla di Benfenati. Poi, dopo uno sprazzo di Martelli (22-14), era la coppia Casagrande-Zucchini, contro la 2-3, a firmare il 30-16 che poi saliva a 32-16 con i liberi di Piccinini. Da dimenticare il secondo quarto con tantissimi errori (e orrori) in entrambe le metà campo con gli ospiti che fallivano troppi tiri liberi per tornare con uno svantaggio in singola cifra.
Nella ripresa l’avvio era ancora da dimenticare (45-32 al 24′), poi nuova accelerazione della Vis che volava sul 67-45 al 30′. Ultimi dieci minuti che hanno poco da raccontare, con Corsaletti che in apertura firmava il +25 dalla lunga distanza, poi il play De Lorenzo subiva un colpo fortuito alla nuca che necessitava dell’intevento del medico. Venturi prima e Di Giovanni dopo rifinivano i loro tabellini personali, mentre per i padroni di casa c’era spazio per tutti, con coach Lolli che gestiva al meglio le rotazioni: 76-49, dopo due canestri di Galeotti, il massimo vantaggio della gara (6’31” da giocare) e, poi, poco altro da aggiungere.
s.m.

Ti piace questo articolo? Condividilo!